ACCORDO DI CODE-SHARE TRA AER LINGUS E JETBLUE AIRWAYS

Aer Lingus e JetBlue Airways hanno annunciato un accordo di code-share che amplia la cooperazione già in atto tra i network dei due vettori e include il John F.Kennedy International Airport di New York e il Logan International Airport di Boston. Le due compagnie sono partner dal 2008 con collegamenti verso oltre 40 destinazioni negli Stati Uniti, e garantiscono ai clienti la comodità di un’unica prenotazione, un unico check-in e il trasferimento automatico dei bagagli direttamente alla destinazione finale. Sul sito di Aer Lingus saranno in vendita i biglietti con numero di volo Aer Lingus, una volta ottenuta l’approvazione governativa, per voli operati da JetBlue che collegano 29 città del Nord America attraverso uno scalo a New York - tra cui Buffalo, Orlando, Rochester, Syracuse e Tampa - e attraverso uno scalo a Boston - tra cui Baltimora, Dallas-Fort Worth, Fort Lauderdale, Philadelphia, e West Palm Beach.

Questo accordo viene siglato in un momento in cui Aer Lingus ha aumentato le frequenze sulle proprie rotte transatlantiche offrendo molte più opzioni di collegamento ai clienti. Dalla fine di marzo infatti la compagnia aerea offrirà doppi voli giornalieri tra Dublino e New York, e Dublino e Boston, con la comodità per i clienti di poter scegliere tra una partenza al mattino e una al pomeriggio. Questo significa 90 voli in più di andata e ritorno tra Dublino e Boston. I voli da Shannon a New York saranno operati tre volte a settimana, mentre quattro saranno le partenze settimanali per Boston, tutte collegate con i voli del partner JetBlue. Intervenendo alla presentazione dell’accordo Stephen Kavanagh, Chief Commercial Officer di Aer Lingus, ha dichiarato: “Siamo lieti di ampliare il nostro accordo con JetBlue all’inizio del nostro quinto anno di partnership. Aer Lingus e JetBlue condividono la medesima filosofia nei confronti del cliente e la stessa passione per l’innovazione e per i migliori servizi. Abbiamo avuto un feedback molto positivo da parte dei clienti per l’elevato livello di comodità delle rotte e l’ampia scelta di destinazioni. Grazie al nuovo accordo di code-share e all’aumento delle frequenze sulle nostre rotte da e per gli Stati Uniti, ci auguriamo di poter fornire ai clienti una scelta ancora più ampia e una perfetta esperienza di viaggio”.

“Siamo lieti di ampliare il nostro rapporto vincente con Aer Lingus con questo nuovo accordo di codeshare, per fornire ai clienti un maggiore accesso ad entrambi i nostri network”, ha dichiarato Robin Hayes, Chief Commercial Officer di JetBlue. “Aer Lingus è stata la prima compagnia aerea internazionale ad essere nostro partner: siamo entusiasti della forza e della crescita della nostra partnership e siamo felici di dare loro il benvenuto a casa nostra al Terminal 5″.

L’inizio del nuovo accordo di code-share coincide con lo spostamento di Aer Lingus dal Terminal 4 al Terminal 5 di JetBlue al John F. Kennedy International Airport di New York. Dal 3 aprile i clienti Aer Lingus che voleranno verso una delle molte destinazioni JetBlue attraverso gli Stati Uniti potranno beneficiare della comodità di coincidenze nel medesimo terminal, di un unico sportello di biglietteria e di un unico check-in per viaggiare su entrambe le compagnie aeree, dagli Stati Uniti all’Europa.Con il passaggio al T5 il tempo minimo della coincidenza per gli arrivi europei e partenze per destinazioni degli Stati Uniti sarà ridotto a circa 60 minuti. I clienti in partenza per l’Irlanda avranno un tempo di coincidenza molto veloce, solo 40 minuti.

(Ufficio Stampa Aer Lingus)

Articolo scritto da JT8D il 26 Feb 2013 alle 6:49 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus