ALENIA AERMACCHI: CONSEGNATO ALL’AERONAUTICA MILITARE IL PRIMO TORNADO ECR AGGIORNATO

Alenia Aermacchi, in collaborazione con BAE Systems e Cassidian, partner nel consorzio Panavia, ha consegnato all’Aeronautica Militare italiana il primo Tornado ECR (versione per la ricognizione, guerra elettronica e soppressione delle difese antiaeree) aggiornato nell’avionica e nei sistemi. Alenia Aermacchi, nel ruolo di leader tecnico e di programma per la modifica, aggiornerà un totale di 15 Tornado ECR. Il Tornado ECR MLU rappresenta un aggiornamento della versione ECR attualmente in dotazione alla AM, il cui compito primario è la localizzazione e la soppressione mediante missili antiradiazione delle sorgenti radar nemiche. L’aggiornamento del velivolo si estende a molteplici sottosistemi e funzionalità ed è ottenuto tramite modifiche agli impianti di bordo ed agli equipaggiamenti avionici, così come al software di missione. Il Tornado ECR MLU è dotato di un sistema di navigazione IN-GPS integrato, coadiuvato da un sistema Multi Mode Receiver (MMR) per l’avvicinamento e l’atterraggio strumentale ILS.

Il sistema di comunicazione ed identificazione è stato aggiornato agli ultimi standard, includendo capacità di comunicazione sicura ed introducendo la capacità di trasmissione/ricezione dati via Data-Link (MIDS), che incorpora la funzionalità di navigazione TACAN. I cockpit di pilota e navigatore sono dotati di una nuova suite di display multifunzione per migliorare l’interfaccia uomo-macchina e ridurre il carico di lavoro dell’equipaggio; l’abitacolo del navigatore è stato dotato di nuovi display TVTAB con schermo LCD a colori in sostituzione dei precedenti display monocromatici. I sistemi di illuminazione interno ed esterno sono compatibili con l’impiego dei sistemi di visione notturna NVG. E’ stata altresì migliorata la capacità di ricognizione elettronica che caratterizza la missione del velivolo, introducendo nuove funzionalità legate al riconoscimento ed alla localizzazione delle minacce (ELS multiship ranging), capacità che è alla base della missione operativa del Tornado ECR. Il nuovo software, appositamente sviluppato per questo velivolo, consente la integrazione dei nuovi sensori e sistemi avionici e fornisce al velivolo, in aggiunta alla capacità di impiego di missili antiradiazione (HARM) e di armamento di caduta di tipo convenzionale, la capacità di attacco al suolo mediante armamento di precisione a guida GPS (JDAM).

(Ufficio Stampa Alenia Aermacchi)

Articolo scritto da JT8D il 9 Mag 2013 alle 5:34 pm.
Categorie: Enti e Istituzioni, Industria - Tags: , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus