ASSEMBLEA ENAV: APPROVATO IL BILANCIO 2012

L’Assemblea di ENAV Spa, riunitasi oggi a Roma sotto la presidenza dell’Amministratore Unico Massimo Garbini, ha approvato il Bilancio d’esercizio 2012, che chiude con un utile netto di 46 milioni di Euro. Tale valore, anche depurato dell’effetto del rimborso IRES, evidenzia un risultato che con i suoi 23 mln di euro posiziona l’esercizio 2012 come uno dei migliori conseguiti dalla Società in assoluto. Il contesto operativo è stato caratterizzato da una congiuntura economica negativa i cui effetti hanno avuto impatti anche sul trasporto aereo, con una riduzione del traffico assistito del -3% sulla rotta e del -5,7% sugli aeroporti. “Nonostante il difficile contesto, e mantenendo livelli eccellenti di qualità del servizio - ha dichiarato l’AU di ENAV, Massimo Garbini - siamo riusciti a realizzare una politica economica improntata all’efficacia, all’efficienza ed alla economicità, che ci ha permesso di raggiungere a fine anno un contenimento dei costi della produzione del 3,6% rispetto a quanto condiviso con la Commissione europea nel Piano di performance nazionale. Ciò è stato possibile anche grazie a specifici interventi organizzativi volti allo snellimento delle strutture e alla revisione dei processi di funzionamento, congiuntamente ad una importante e oculata revisione delle attività di investimento”.

ENAV si conferma quindi tra i service provider più efficienti in Europa, anche secondo il nuovo schema di prestazioni comunitario sia in campo operativo che economico. Inoltre, con l’obiettivo di incrementare i propri ricavi, la Società ha sviluppato nuove strategie di business sui mercati internazionali, conseguendo risultati di assoluto rilievo. ENAV ad oggi gestisce progetti in 16 Paesi del mondo, triplicando il valore delle acquisizioni rispetto al 2011 e contribuendo così al risultato economico della Società.

(Ufficio Stampa ENAV)

Articolo scritto da JT8D il 16 Mag 2013 alle 5:43 pm.
Categorie: Enti e Istituzioni - Tags: ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus