AEROPORTO DI FIRENZE: PASSEGGERI IN AUMENTO A GIUGNO

E’ un mese da record assoluto quello di giugno per lo scalo fiorentino, 202.453 passeggeri sono transitati dall’aeroporto di Firenze facendo segnare un +10,5% rispetto al giugno 2012 (il miglior risultato di sempre), a conferma della tendenza già annunciata dai dati di aprile (+6,4%) e di maggio (+8,7%) che ha riportato in positivo l’andamento del traffico da inizio anno (+3,6%). Nonostante la partenza in negativo del primo trimestre (-3,8%), l’avvio della stagione estiva con l’aumento delle frequenze, la piena operatività di vettori presenti sul Vespucci e la “clemenza” degli agenti atmosferici che, fino ad oggi, hanno limitato cancellazioni e dirottamenti rispetto allo scorso anno, ha riportato nettamente in positivo i valori di traffico. Dati ancora più significativi in considerazione anche dell’andamento generale del traffico nazionale, che a maggio ha fatto registrare un valore medio nazionale negativo del 1,2% rispetto al maggio 2012 ed un calo del 4,4% progressivo al 30 maggio, ponendo l’aeroporto di Firenze tra i primi scali italiani in termini di crescita.

Positive le performance di tutte le compagnie aeree presenti sullo scalo, sia i nuovi arrivi come Vueling che con la nuova base diventa il quarto vettore per traffico su Firenze, Volotea che grazie ai risultati ottenuti incrementa le frequenze su Catania, CSA su Praga operata da Darwin Baboo; sia le storiche compagnie presenti sullo scalo toscano: Lufthansa registra un +6,3% mensile, grazie anche ai risultati della controllata Air Dolomiti che opera sulla tratta Firenze-Monaco; Air France ottiene un +6,4% con un notevole incremento dei passeggeri sulla rotta Firenze-London City Airport (+28,6% rispetto al giugno 2012); Alitalia +2,2%; Swiss +6,2%; Air Berlin +25,3%; Austrian +3,1%; Brussels +12,3%; Darwin Baboo +26,2%; Niki +38,7%; mentre segna il passo la Belleair con un -1,7%. Grazie anche a questi dati, arrivano già le prime importanti novità per l’autunno/inverno 2013. KLM opererà per la prima volta nella storia a Firenze, prendendo il posto di Alitalia (che aveva comunicato il suo abbandono) sulla rotta Firenze-Amsterdam con 12 voli settimanali e la possibilità di oltre 140 destinazioni nel mondo in interconnessioni attraverso il proprio hub olandese. Air Berlin rilancia la propria presenza su Stoccarda e Dusseldorf, hub della compagnia che permette numerose connessioni nel mondo.

Per il Presidente di AdF Marco Carrai “si tratta di importanti segnali di ripresa del traffico ad ulteriore conferma dell’attrattività di Firenze nonostante la crisi economica generale. Ci auguriamo che questo trend possa confermarsi anche in autunno, periodo tipicamente di calo per il traffico passeggeri”.

(Ufficio Stampa Aeroporto di Firenze)

Articolo scritto da JT8D il 5 Lug 2013 alle 5:07 pm.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni, Compagnie Aeree / Alleanze - Tags:


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus