FEDEX PRESENTA L’INTRODUZIONE DEL PRIMO CARGO 767-300

FedEx Express, unità operativa di FedEx Corp., oggi ha introdotto il nuovo jet cargo 767-300, la cui entrata in servizio é prevista per questo autunno. L’aereo, solo il primo della serie di nuovi aerei da carico 767-300 che FedEx aggiungerà alla propria flotta, rappresenta un passo fondamentale nel piano di modernizzazione della flotta (di importanza strategica) messo in atto dall’azienda. Insieme ai 777 e ai 757, il 767-300 contribuirà a sviluppare una flotta cargo caratterizzata da una sempre maggiore efficienza e riduzione delle emissioni. L’aereo è stato il protagonista indiscusso di un evento organizzato presso l’Hub mondiale di Memphis cui hanno partecipato i collaboratori FedEx e altri ospiti speciali. “Siamo di fronte all’ennesimo passo in avanti nella strategia di modernizzazione della flotta globale delle nostra azienda volta a introdurre aerei più efficienti e a emissioni ridotte”, ha detto David J. Bronczek, presidente e CEO di FedEx Express.

“Le efficienze operative del 767, che equivalgono a quelle delle nuove tipologie di aerei che continuiamo a inserire, andranno a garantire il servizio altamente affidabile che la nostra clientela esige”. Il primo 767 (consegnato lo scorso mese a FedEx da Boeing) è attualmente in corso di certificazione per poter cominciare a operare e fa parte dei 50 aerei 767 commissionati da FedEx, le cui consegne sono previste fino alla fine dell’anno fiscale 2019.

Con una capacità massima di carico lorda di 57.650 kg, il cargo medio a fusoliera larga ha un’autonomia di volo di 2.922 miglia nautiche (3.362 miglia terrestri o 5.410 km). “Siamo impazienti di vedere il primo volo del 767 con FedEx Express”, ha detto Brad McMullen, vice presidente alle vendite per il Nord America di Boeing Commercial Airplanes. “Il 767 è la scelta perfetta per la flotta FedEx. E’ un cargo efficiente e affidabile che ben si sposa con la strategia aziendale di garantire un servizio veloce e sicuro ai clienti di tutto il mondo”.

Il 767 apporta a FedEx un risparmio di carburante di circa il 30%, con costi operativi unitari inferiori di oltre il 20% rispetto all’aereo MD10 che va a rimpiazzare. Tra gli altri vantaggi figurano la capacità di condividere i pezzi, la strumentazione e i simulatori di volo con gli aerei cargo 757 di FedEx. Con tutta la sua flotta aerea, FedEx prevede per il 2020 una riduzione del 30% nelle emissioni di anidride carbonica per unità, il 10% in più rispetto all’obiettivo originario del 20% annunciato nel 2008. La società ha inoltre ribadito il proprio impegno ad approvvigionarsi per almeno il 30% con carburanti alternativi entro il 2030. Con il 767, FedEx sta anche introducendo un nuovo “container efficiente” o Unit Load Device per custodire pacchi individuali a bordo. Il Container Efficiente di FedEx è più leggero ed è costruito con più materiali riciclati. Come parte del piano di modernizzazione della flotta, l’ottimizzazione di FedEx è iniziata nel 2007 con l’introduzione dei 757 al posto dei 727, l’ultimo dei quali è stato ritirato a giugno. Nel 2009, l’azienda ha inserito tra i voli regolari il 777, il cargo bimotore più grande al mondo, con un’autonomia di volo non-stop di 5.800 miglia nautiche (6.675 miglia terrestri o 10.742km) e una capacità di carico di circa 80.740 kg.

(Ufficio Stampa FedEx Express)

Articolo scritto da JT8D il 31 Ott 2013 alle 6:35 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus