BOEING LANCIA IL 777X CON UN RECORD DI ORDINI E RAFFORZA LA PARTNERSHIP IN MEDIO ORIENTE AL DUBAI AIRSHOW 2013

La partecipazione di Boeing al Dubai Airshow 2013 è stata caratterizzata dal lancio dell’innovativo 777X e dall’annuncio di ordini storici e nuovi accordi strategici firmati con i partner di rilievo in Medio Oriente e in tutto il mondo. Il Presidente e Amministratore Delegato di Boeing Jim McNerney ha lanciato il 777X con 259 ordini e commesse provenienti da Emirates (150), Qatar Airways (50), Etihad Airways (25) e di un ordine precedentemente annunciato da Lufthansa (34). Il valore complessivo dei contratti è di oltre 95 miliardi di dollari a prezzo di listino, che attestano il 777X come il più grande lancio di prodotto per valore nella storia dei jet commerciali. Alcune innovazioni chiave renderanno il 777X più efficiente, con il 12% in meno di consumi di carburante rispetto ai suoi concorrenti: una nuova ala in materiale composito basata sull’innovativa ala sviluppata per il 787 Dreamliner, miglioramenti aerodinamici (hybrid laminar flow control vertical tail e natural laminar flow nacelles) e i nuovi motori GE9X sviluppati da GE Aviation.

“Il Dubai Airshow 2013 rimarrà nella storia come il salone aeronautico dei record battuti da Boeing”, ha affermato Charlie Miller, Vice Presidente, International Corporate Communications. “Vorremmo ringraziare i nostri ospiti per aver organizzato un evento tanto epocale presso la nuova splendida sede del salone”. Boeing ha messo in evidenza la sua famiglia di efficienti aerei commerciali in entrambi i segmenti di mercato: aerei a corridoio singolo e doppio. I clienti Qatar Airways e Royal Brunei Airlines hanno esposto i 787 in fiera e flydubai ha presentato un 737-800 con il Boeing Sky Interior. Due clienti hanno esposto anche i Boeing Business Jets (BBJ) questa settimana. Le piattaforme Boeing in servizio con le Forze Armate degli Emirati Arabi Uniti esposte alla mostra hanno incluso un elicottero Apache AH-64D delle Forze terrestri degli Emirati Arabi e un aereo da trasporto C-17 Globemaster III dell’Air Force degli Emirati. In esposizione c’erano, inoltre, il convertiplano MV-22 Osprey, il velivolo da pattugliamento marittimo P-8 Poseidon, l’elicottero d’attacco e ricognizione AH-6i, l’F-15 Eagle, l’ F/A-18 Super Hornet e un Integrator Unmanned Aerial System.

Boeing ha annunciato durante la manifestazione diverse collaborazioni chiave che ribadiscono il suo forte impegno nel sostenere l’industria aerospaziale degli Emirati Arabi Uniti. Boeing stabilirà con Tawazun Precision Industries (TPI) una production aerospace surface treatment facility negli Emirati Arabi. Il progetto verrà commissionato da programma nel 2016 presso il Tawazun Industrial Park ad Abu Dhabi. Boeing ha anche annunciato un nuovo accordo strategico per potenziare lo sviluppo di Mubadala come fornitore Tier 1 di Boeing. Con questo accordo, Mubadala ha la possibilità di fornire fino a $2,5 miliardi in materiali compositi e metalli lavorati per i programmi commerciali Boeing, compresi il 787 e il 777X. Entrambe le aziende lavoreranno insieme per sviluppare le capacità di produzione della fibra pre-preg e di carbonio ad Abu Dhabi. Tra le collaborazioni significative annunciate alla fiera la selezione dei business jet Bombardier Challenger 605 come piattaforma per il programma Maritime Surveillance Aircraft (MSA), che offre al mercato globale un sistema di sorveglianza marittima a basso rischio basato sulla comprovata tecnologia di sistema Boeing del P-8A. Boeing e Rostec rafforzano ulteriormente la loro partnership con un accordo per ampliare la loro joint venture attraverso la definizione di un secondo impianto di produzione Ural Boeing Manufacturing (UBM) nella Titanium Valley in Russia.

Oltre al record di ordini provenienti dai clienti del Medio Oriente Etihad Airways, Emirates e Qatar Airways, che sono al centro del lancio del nuovo 777X di Boeing, Etihad ha altresì ordinato 30 787-10, compreso l’ordine del millesimo Dreamliner, diventando così il principale cliente per la famiglia 787 con un totale di 71 aerei nel mondo. Il 787 ha raggiunto il 1.000° ordine, un traguardo mai raggiunto così velocemente da nessun altro aereo a doppio corridoio nella storia dell’aviazione. Boeing e flydubai hanno annunciato un altro accordo storico per un massimo di 100 737 MAX 8 e 11 Next-Generation 737-800, il più grande acquisto di aerei Boeing a corridoio singolo in Medio Oriente. Il 737 MAX ha accumulato ad oggi più di 1.600 ordini. Gli ordini e le commesse (escluse opzioni e diritti di acquisto) annunciate da Boeing al salone aeronautico di Dubai comprendono 342 aeroplani per un valore complessivo di 101,5 miliardi di dollari.

Questa la situazione riassuntiva. Etihad Airways: 30 787-10, 17 777-9X, 8 777-8X, 1 777 Freighter (Ordini). Emirates: 115 777-9X, 35 777-8X (Impegni). flydubai: 75 737 MAX, 11 737 (Impegni). Qatar Airways: 50 777-9X (Impegno). Totale ordini e commitments: 342 aerei, per un totale di 101,5 miliardi di dollari.

(Ufficio Stampa Boeing)

Articolo scritto da JT8D il 20 Nov 2013 alle 6:50 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze, Industria - Tags: , , , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus