ALITALIA: DAL PRIMO DICEMBRE IL CHECK-IN DI TUTTI I VOLI NAZIONALI E INTERNAZIONALI CONCENTRATO AL TERMINAL 1

A partire dal 1° dicembre ADR ed Alitalia riorganizzano i servizi aeroportuali dedicati alla clientela concentrando al Terminal 1 le operazioni di check in di tutti i voli Alitalia nazionali ed internazionali. Saranno quindi trasferiti dal terminal 3 al terminal 1 i check- in delle destinazioni internazionali, in particolare: Tirana (Albania), Algeri (Algeria), Erevan (Armenia), Sofia (Bulgaria), Cairo (Egitto), Tblisi (Georgia), Teheran (Iran), Amman (Giordania), Beirut (Libano), Tripoli (Libia), Podgorica (Montenegro), Casablanca (Marocco), Bucarest (Romania), Mosca (Russia), Ekaterinburg (Russia), San Pietroburgo (Russia), Belgrado (Serbia), Tunisi (Tunisia), Istanbul (Turchia), Kiev (Ucraina), Londra (Gran Bretagna), Oran (Algeria).

Nel Terminal 1, il primo per chi arriva all’aerostazione, i clienti avranno a disposizione servizi dedicati come: banchi check-in divisi per destinazioni (nazionali e medio raggio), chioschi self check-in, Fast Track per i membri dei Club Freccia Alata Plus, Freccia Alata e SkyTeam Elite Plus e per i passeggeri delle classi Magnifica, Ottima e Business, che potranno accedere, prima dei controlli, anche alla sala “Dolce Vita”, la Lounge più grande di Alitalia con 700 metri quadri di ampiezza e servizi innovativi. Una volta eseguito il check-in presso il Terminal 1, i clienti Alitalia effettueranno i controlli di sicurezza e dei passaporti accedendo nelle zone extra Schengen per l’imbarco. I gate rimangono nelle zone extra Schengen esclusivamente per motivi di sicurezza, legati al controllo da parte delle autorità competenti dei documenti necessari.

A sostegno della nuova riorganizzazione è partito già da novembre l’aggiornamento di tutti i canali di comunicazione e di informazione al passeggero, di ADR e Alitalia. Alitalia ha previsto uno staff dedicato che sarà presente sia al T3 sia al T1 per dare informazioni ai clienti in partenza verso le destinazioni coinvolte nella nuova riorganizzazione. ADR, da parte sua, ha messo in campo risorse dedicate, individuate nell’ambito dell’iniziativa ADR Welcome. Si tratta di giovani, provenienti dalle Università degli Studi di Roma, che hanno già consolidato esperienze a supporto del turismo locale in aeroporto durante l’estate, che attraverseranno l’aeroporto - a livello partenze del T1, T3 - per assistere così un numero maggiore di persone, dando indicazioni ai passeggeri. Sono già disponibili informazioni aggiornate sui monitor “info-voli” e anche sui rispettivi siti di ADR e della compagnia aerea. Brochure informative sono presenti presso i banchi informazioni su tutto lo scalo. Nuovi indicatori sullo spostamento dei check-in sono stati inoltre posizionati fuori e dentro le aerostazioni. Nella notte di sabato 30 novembre, infine, personale di Aeroporti di Roma si occuperà dell’aggiornamento della cartellonistica stradale installata sulle vie di raggiungimento dello scalo, per indirizzare gli utenti verso i Terminal.

E’ questa l’ultima iniziativa, in termini cronologici, che ha visto ADR impegnata nel 2013 sullo sviluppo dello scalo. Nel corso dell’anno, infatti, sono state totalmente sostituite le pavimentazioni interne ed esterne dei Terminal, completamente ristrutturate le toilette dell’aeroporto secondo il nuovo concept ad elevato comfort ed è stata adottata l’illuminazione con tecnologia led, nell’ottica del risparmio energetico. Totalmente rinnovate anche le postazioni per il controllo passaporti e quello doganale; e, proprio al Terminal 1, è in fase di completamento la ristrutturazione completa dei pontili di imbarco dell’area B. Senza tralasciare, infine, i lavori completati in area airside quali: il rifacimento della pista 2, la profonda ristrutturazione delle vie di rullaggio dei piazzali 700/800 e la nuove pavimentazioni della vie di rullaggio A/BG/C/EG.

(Ufficio Stampa Alitalia - ADR)

Articolo scritto da JT8D il 25 Nov 2013 alle 7:09 pm.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni, Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus