EASYJET LANCIA UN NUOVO APPELLO A SOSTEGNO DELL’UNICEF IN AIUTO AI BAMBINI SIRIANI

easyJet, primo network di trasporto aereo in Europa e terza compagnia in Italia, annuncia il sostegno alla campagna Change for Good dell’UNICEF per raccogliere i fondi necessari ad aiutare i bambini siriani colpiti dal conflitto, che affronteranno un terzo inverno molto freddo. Per le prossime sei settimane i passeggeri che viaggeranno con easyJet a bordo di tutti i voli operati in Europa, Nord Africa, Medio Oriente, Islanda e Russia, avranno la possibilità di donare, con qualsiasi valuta, e sostenere l’impegno dell’UNICEF a favore dei bambini siriani. Quasi sei milioni di bambini siriani, di cui oltre un milione sono rifugiati, hanno urgente bisogno di aiuto: vivono in condizioni disperate e stanno per affrontare mesi difficili, con temperature che potranno diventare molto rigide. Con una previsione di oltre 500.000 passeggeri italiani che voleranno con easyJet nel periodo delle feste di Natale, la compagnia aerea inviterà tutti a contribuire per aiutare l’UNICEF a fornire generi di prima necessità e l’accesso alle cure sanitarie.

Davide Usai, Direttore generale UNICEF Italia ha detto: “Siamo davvero grati a easyJet per aver accolto il nostro appello a non dimenticarci dei bambini siriani. Il conflitto siriano rischia di compromettere un’intera generazione. Dal 2011 circa 3 milioni di bambini siriani sono stati costretti a interrompere il proprio percorso di studi. Ogni contributo è davvero prezioso per assicurare ai bambini siriani un inverno caldo e, soprattutto, un futuro sicuro. I passeggeri di easyJet si sono già dimostrati generosi e per questo sono sicuro che anche in questa occasione il nostro appello non rimarrà inascoltato”. Carolyn McCall, CEO di easyJet, ha dichiarato:”Siamo lieti di lanciare la seconda campagna invernale per aiutare l’UNICEF nella raccolta fondi per i bambini della Siria. Insieme abbiamo già raccolto oltre 2,5 milioni di Euro per i progetti dell’UNICEF e vorremmo ringraziare i nostri passeggeri in anticipo per la generosità che sempre dimostrano”.

L’UNICEF, una delle poche Organizzazioni a essere operativa in Siria e nei cinque Paesi limitrofi, è impegnata in una delle più vaste operazioni umanitarie che abbia mai intrapreso. Per rispondere ai bisogni dei bambini vittime della grave emergenza umanitaria in atto, l’UNICEF opera attraverso settori prioritari d’intervento quali sanità, nutrizione, acqua e igiene, istruzione, protezione dell’infanzia e fornitura di generi di primo soccorso sia in Siria sia nei Paesi vicini che accolgono i profughi in fuga dal conflitto. I passeggeri possono contribuire alla campagna invernale a favore dei bambini siriani fino al 31 gennaio in tutto il network paneuropeo di easyJet, composto da 685 rotte operate in più di 34 Paesi.

La partnership Change for Good, tra easyJet e l’UNICEF, ha permesso di raccogliere più di 2,5 milioni di Euro attraverso le donazioni dei passeggeri a partire dal suo lancio, nel luglio 2012. Questi fondi consentiranno all’UNICEF di vaccinare 3,3 milioni di bambini e le loro madri contro le malattie infantili mortali e il tetano materno e neonatale, oltre a proteggere due milioni di bambini dalla poliomelite. Nel mese scorso, easyJet ha sostenuto l’appello di emergenza dell’UNICEF lanciato per aiutare i bambini delle Filippine colpiti dal tifone Haiyan.

(Ufficio Stampa easyJet)

Articolo scritto da JT8D il 17 Dic 2013 alle 6:19 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus