ENAC: OTTIMIZZARE LE PROCEDURE DI INFORMAZIONE AI PASSEGGERI IN CASO DI LIMITAZIONI IMPROVVISE O CHIUSURE DEGLI SCALI DI CATANIA E COMISO

In merito ai disagi ai passeggeri determinati dall’eruzione dell’Etna e dalla conseguente chiusura dello spazio aereo sulla Sicilia orientale e dell’Aeroporto di Catania per la presenza di cenere vulcanica, l’Enac ricorda che la situazione è stata oggetto di continuo monitoraggio da parte dell’Unità di Crisi dello scalo di cui fanno parte tutte le istituzioni e i soggetti presenti in aeroporto. La situazione del dirottamento dei voli dallo scalo di Catania verso l’aeroporto alternato di Palermo, è risultata complessa per la concomitanza di uno sciopero di alcune organizzazioni sindacali dello scalo di Palermo, proclamato secondo la normativa vigente per la giornata di lunedì 16 dicembre e successivamente revocato nella serata di domenica 15 dicembre, proprio per far fronte all’emergenza che si stava verificando sulla Sicilia orientale e che ha comportato l’utilizzo dello scalo palermitano Falcone Borsellino per una parte dell’operativo previsto da e per Catania.

Le informazioni sono state fornite agli utenti in maniera continuativa dalle società di gestione degli aeroporti coinvolti e dalle compagnie aeree che hanno dovuto riprogrammare il proprio operativo, riproteggere i passeggeri per i voli cancellati e organizzare il trasferimento da uno scalo all’altro. Per ottimizzare ulteriormente le comunicazioni in caso di eventi improvvisi e imprevedibili come l’eruzione vulcanica con relativa emissione di cenere, l’Enac organizzerà a breve un incontro con i vertici delle società di gestione di Catania e Comiso, rispettivamente Sac e Soaco. In particolare, si verificheranno le procedure affinchè i due gestori forniscano informazioni complete e tempestive ai passeggeri che vedono i propri voli riprogrammati e cancellati a causa della presenza di cenere vulcanica.

(Ufficio Stampa ENAC)

Articolo scritto da JT8D il 17 Dic 2013 alle 6:45 pm.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni, Enti e Istituzioni - Tags: , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus