CATULLO SPA: ACCORDO CON LA DIFESA PER L’ACQUISIZIONE DELL’ AREA “MARGHERITA NORD”

Catullo Spa ha firmato oggi l’accordo con il Ministero della Difesa per l’acquisizione in concessione dell’area denominata “Margherita Nord”, che renderà possibile l’espansione e la riorganizzazione degli spazi aeroportuali, sfruttando a partire dal 1 luglio 2014 l’area di 50 ettari, oggi utilizzata dall’Aeronautica Militare. L’area si trova a nord ovest rispetto ai due terminal. L’accordo è stato firmato dal Presidente della Catullo Spa, Paolo Arena e dall’Amministratore Delegato di Difesa Servizi Spa, Lino Girometta in rappresentanza del Ministero della Difesa. Erano presenti alla firma, l’on. Alberto Giorgetti, promotore dell’accordo e il Direttore Generale della società scaligera Carmine Bassetti, che ha illustrato le linee di sviluppo infrastrutturale e i vantaggi in termini di potenziamento della capacità e dell’efficienza delle strutture aeroportuali, che saranno determinate dall’acquisizione dell’area.

L’espansione in un’area di 50 ettari, dove già sono disponibili 6 piazzole di sosta per gli aeromobili e relative taxiway, 9 shelter (ricoveri blindati per gli aeromobili), piazzale di parcheggio, circa 600 mq di aree uffici, e un’aviorimessa di 2500 mq, consentirà di riorganizzare in modo organico e quindi più efficiente l’area tecnico operativa e l’area destinata all’accoglienza del passeggero. Fino ad ora le aree, per carenze infrastrutturali e di spazi, non sono state omogeneamente collocate, limitando sia la capacità operativa dell’aeroporto sia la qualità di comfort e servizi ai passeggeri. Il risultato fino ad ora era di una compressione degli spazi operativi. Concentrando l’area tecnica e operativa nelle Margherita Nord si otterrà un duplice beneficio: si risolverà il problema di congestione delle aree di manovra, soprattutto nelle fasi di picco di traffico e, dato lo spostamento dell’area tecnica, si libereranno spazi pregiati che saranno destinati all’accoglienza del passeggero, a servizi ed esercizi commerciali che genereranno revenue aggiuntive per la Società. Sarà ad esempio possibile ricavare un terminal per l’aviazione generale, con stands dedicati, oltre a consentire lo sviluppo degli spazi commerciali secondo il piano di espansione dell’aeroporto (prima fase: Progetto Romeo, seconda fase: Progetto Giulietta).

Gli spazi della “Margherita Nord” saranno utilizzati da Catullo Spa a partire da 1 luglio. In una prima fase si prevede l’utilizzo dei piazzali esistenti per la sosta degli aerei e non sono richiesti investimenti per adeguamenti infrastrutturali. Nel 2016 è prevista la creazione di un nuovo parcheggio low cost (2.800 posti auto) con attività commerciali. Nel periodo 2018-2019 gli stands per la sosta degli aeromobili diventeranno 16, sarà creato il nuovo terminal di aviazione generale (TAG – 14.500 metri cubi), sarà realizzata la nuova officina (4.000 metri cubi) e una piazzola per la prova motori (2019). La prima fase, non richiedendo interventi ne’ investimenti, può essere attuata dal momento in cui l’area sarà disponibile. Gli interventi e le opere ipotizzati dal 2016 saranno dettagliati nel piano di sviluppo, corredate da relativi approfondimenti tecnico-finanziari, pur essendo parzialmente già presenti, per essere condivise con ENAC (Ente Nazionale Aviazione Civile) e assoggettate alla valutazione di compatibilità ambientale.

(Ufficio Stampa Garda Aeroporti)

Articolo scritto da JT8D il 7 Mar 2014 alle 4:10 pm.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni, Enti e Istituzioni - Tags: , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus