AIR DOLOMITI PREMIATA AGLI IMA-ITALIAN MISSION AWARD 2014

Air Dolomiti, Compagnia aerea italiana del Gruppo Lufthansa, è la vincitrice del premio “Miglior compagnia aerea di voli privati” della prima edizione degli IMA-Italian Mission Awards 2014, il premio italiano nel settore del business travel promosso dalla rivista Mission - La rivista dei viaggi d’affari. L’evento, avvenuto ieri sera 18 marzo al Grand Visconti - MGallery Collection di Milano, ha visto la partecipazione delle migliori compagnie aeree nella categoria “Trasporto aereo” e ha messo in competizione i più importanti operatori del settore turistico, che si sono distinti per eccellenza e innovazione dei servizi di viaggio offerti alle aziende, oltre che i migliori travel manager e uffici viaggi aziendali. Air Dolomiti, premiata come migliore compagnia aerea per i suoi voli charter vip, si distingue da sempre per un servizio mirato ed attento alle esigenze dei passeggeri, l’ospitalità di alta qualità e per la forte attenzione all’ambiente.

Il consolidamento dell’attività feeder dall’Italia verso la Germania rappresenta uno dei principali punti di forza della Compagnia che, attraverso frequenze plurigiornaliere, permette ai passeggeri di partire da Monaco di Baviera e Francoforte verso altre destinazioni. Puntualità di 15 minuti a Monaco di Baviera e regolarità operativa vicino al 100% risultano valori aggiunti ideali per offrire un servizio di alta qualità. L’operativo Summer 2014 accompagnerà i passeggeri con un’importante novità: dal 30 marzo la Compagnia rafforza le operazioni sugli scali di Venezia, dove saranno proposte cinque frequenze giornaliere (a fronte delle quattro attuali), e di Firenze che passerà da tre a quattro collegamenti giornalieri. Confermate le due frequenze da Bari e le tre da Verona per Monaco di Baviera e i tre voli dallo scalo veronese sull’hub di Francoforte.

(Ufficio Stampa Air Dolomiti)

Articolo scritto da JT8D il 19 Mar 2014 alle 8:52 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags:


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus