EASYJET INAUGURA LA BASE DI NAPOLI

easyJet, primo network di trasporto aereo in Italia, ha aperto oggi la sua terza base italiana presso l’Aeroporto Internazionale di Napoli. Carolyn McCall, CEO di easyJet e Frances Ouseley, Direttore Italia di easyJet, hanno celebrato questo importante fase del proprio programma di espansione in Italia, durante una cerimonia alla presenza del Sindaco di Napoli Luigi de Magistris, dell’Assessore ai Trasporti e Viabilità della Regione Campania Sergio Vetrella e dell’Amministratore Delegato di Gesac Spa Armando Brunini. L’Italia è un mercato chiave per easyJet, Paese in cui la Compagnia ha trasportato 13,4 milioni di passeggeri nell’anno fiscale 2013 (+7,5% rispetto al 2012). Con Napoli, easyJet dispone ora di 3 basi in Italia - che fanno parte dei 17 aeroporti in cui opera - insieme a Milano Malpensa e Roma Fiumicino dove la Compagnia è il primo e il secondo operatore, con una flotta complessiva di 27 aeromobili. L’evento rappresenta una pietra miliare nella strategia di sviluppo di easyJet in Italia, dove la Compagnia impiega circa 1000 persone, tutte assunte con contratti italiani, e di cui 90 sono state assunte negli ultimi 3 mesi.

easyJet continua la sua espansione nel mercato italiano, per quest’anno infatti è previsto un aumento di capacità del 6%, avendo recentemente annunciato l’incremento del 30% a Roma Fiumicino e del 35% a Catania. In totale, easyJet offrirà 154 destinazioni dall’Italia durante la stagione estiva 2014.

easyJet continua a crescere a Napoli. Infatti, è stata la prima compagnia low cost a volare da Napoli nel 2000. In qualità di partner strategico e di lungo periodo, ha investito regolarmente nello scalo al fine di diventare la prima compagnia con una quota di mercato del 28% e 1,6 milioni di passeggeri trasportati lo scorso anno. Con l’apertura di questa base, la Compagnia stima di trasportare 2 milioni di passeggeri nel primo anno di operazioni, un aumento di 400,000 passeggeri rispetto lo scorso anno, con 2 Airbus A319, e di creare 30 posti di lavoro per assistenti di volo e piloti, oltre a 400 posti di lavoro addizionali nell’indotto che fanno parte dei 2000 creati come conseguenza dell’investimento complessivo su Napoli. La nuova base consentirà a easyJet di continuare a rendere i viaggi ancora più facili e accessibili per chi viaggia per affari e per piacere da Napoli. Durante l’estate 2014 easyJet offrirà 146 voli a settimana che collegheranno l’aeroporto a 21 destinazioni, di cui 6 nuove mete, a partire da € 29,50 a tratta, tasse incluse: Amburgo, Bruxelles, Catania, Mykonos, Corfù e Malta.

Per facilitare i viaggi d’affari, che rappresentano un quinto del traffico in partenza dall’aeroporto di Napoli, easyJet aumentera’ sia l’offerta dei viaggi in giornata, incrementando le frequenze giornaliere su destinazioni come Londra e Parigi, sia introducendo nuove destinazioni business come Amburgo e Bruxelles. Inoltre, per passeggeri che acquistano le tariffe Flexi sono stati predisposti i varchi di sicurezza dedicati in aeroporto - servizio di Fast Track - per rendere il viaggio ancora più semplice e risparmiare tempo in aeroporto.

Carolyn McCall, CEO di easyJet, ha commentato: “L’Italia è un mercato chiave per easyJet, abbiamo grandi ambizioni in questo Paese e siamo molto lieti di inaugurare oggi la base di Napoli. In Italia offriamo il miglior network europeo rispetto alle altre compagnie e oltre alla nuova base di Napoli, easyJet sta aumentando la sua capacità del 30% a Roma Fiumicino con nuove destinazioni e frequenze addizionali, e del 35% a Catania. Napoli - come terza più grande d’Italia e patrimonio dell’UNESCO - e la Campania non sono solo destinazioni a grande attrattività per il turismo incoming ma anche aree in cui servire il traffico d’affari, grazie a una rete composta da più di 260,000 aziende e 2,6 milioni di passeggeri business che viaggiano da e per la città ogni anno”.

Frances Ouseley, Direttore Italia di easyJet, ha affermato: “easyJet vuole essere un partner strategico e di lungo periodo per Napoli, vuole supportarne il turismo e potenziare i collegamenti con l’Europa, un fattore chiave per l’economia locale. Stimiamo di trasportare 2 milioni di passeggeri nel primo anno di operazioni, di cui la metà sarà traffico incoming. Consideriamo l’Italia come un unico mercato e stiamo crescendo non solo al Nord dove siamo la prima compagnia a Malpensa, e al centro, dove siamo la seconda a Roma Fiumicino, ma anche al Sud grazie alla nostra recente espansione a Catania e all’apertura della base di Napoli, dove siamo il primo operatore. easyJet è una compagnia amata in Italia. Grazie al nostro obiettivo di rendere il viaggio facile e accessibile, e al nostro servizio ‘friendly’, siamo orgogliosi di essere la compagnia preferita da 1 Italiano su 4″.

Luigi de Magistris, Sindaco di Napoli, ha aggiunto: “L’apertura della terza base italiana di easyJet a Napoli, presso l’Aeroporto Internazionale di Capodichino, dopo Milano Malpensa e Roma Fiumicino, conferma l’importanza strategica della nostra città per quanto riguarda il trasporto aereo turistico e d’affari. Un fattore che non solo rispecchia la dimensione che, progressivamente, Napoli sta acquisendo sullo scenario europeo, ma che contribuisce anche ad alimentare l’interesse e la presenza turistica ed economica nella capitale del Sud. Non solo, l’apertura di questa base produrrà una conseguente ricaduta positiva anche sul piano occupazionale, con la creazione di oltre 400 posti di lavoro nell’indotto, ma consentirà anche un investimento sullo scalo partenopeo”.

Armando Brunini, Amministratore Delegato di Gesac Spa - Società di gestione dell’Aeroporto Internazionale di Napoli - conclude: “L’apertura della base easyJet a Napoli è una tappa importante e un grande risultato, in quanto si tratta della prima base della compagnia nel Sud Italia. Tale investimento rappresenta un vero e proprio salto di qualità nella strategia di dare all’aeroporto di Napoli una vocazione sempre più internazionale, infatti l’80% delle rotte operate dalla compagnia da Napoli saranno appunto internazionali.
easyJet è stato il primo vettore low cost a volare da Napoli nel 2000 e da allora ha continuato a puntare sul nostro scalo fino all’apertura della nuova base che oggi viene inaugurata ufficialmente. Siamo dunque felici di consolidare ulteriormente una partnership che si è già dimostrata di successo”.

Dopo l’apertura della base di Napoli, la prossima settimana easyJet inaugurerà un’ulteriore base ad Amburgo. La base verrà aperta in concomitanza del potenziamento della flotta presso la base di Berlino in programma per la primavera. easyJet, primo network di trasporto aereo, dispone di un totale di 24 basi in Europa.

(Ufficio Stampa easyJet)

Articolo scritto da JT8D il 27 Mar 2014 alle 6:15 pm.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni, Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus