ETIHAD AIRWAYS: PRIMO TRIMESTRE 2014 IN CRESCITA

Etihad Airways, la compagnia nazionale degli Emirati Arabi Uniti, ha registrato la migliore performance mai avuta per lo stesso periodo, nel primo trimestre 2014, relativa sia al trasporto passeggeri sia cargo, con un fatturato totale pari a 1,4 miliardi di dollari durante i soli primi tre mesi, con un incremento del 27% rispetto allo stesso periodo del 2013. Nel corso del primo trimestre del 2014, un totale di 3,2 milioni di passeggeri ha scelto Etihad Airways per i propri spostamenti, oltre il 14% in più rispetto ai 2,8 milioni di passeggeri registrati nello stesso periodo dello scorso anno. Il tasso di crescita è più del doppio di una recente stima della International Air Transport Association (IATA), che indica una domanda di passeggeri in aumento del 5,8 per cento quest’anno, su base globale. Si registrano risultati positivi a livello globale anche per Etihad Cargo, che ha trasportato 127.821 tonnellate tra merci e posta nel corso del primo trimestre. Questo dato segna un aumento del 26% rispetto al Q1 2013, quasi sette volte superiore alla previsione formulata da IATA, ovvero che il mercato internazionale relativo alle merci sarebbe cresciuto del 4% nel 2014. Il fatturato della compagnia è inoltre aumentato del 26%, ovvero 243 milioni di dollari. Le previsioni di Etihad Cargo sono di fatturare un miliardo di dollari entro la fine del 2014.

James Hogan, Presidente e Chief Executive Officer di Etihad Airways, afferma: “Sebbene l’industria aerea a livello globale abbia affrontato sfide più grandi di quelle previste riguardanti il prezzo del carburante e la forte concorrenza all’interno dei mercati internazionali durante il primo trimestre 2014, noi siamo riusciti a registrare performance importanti sia nel campo trasporto passeggeri che in quello merci contribuendo a innalzare gli standard di Etihad Airways. La nostra solida performance mette in evidenza il successo del piano strategico di Etihad Airways, che si basa su tre pilastri fondamentali: crescita della rete organica, partnership in codeshare e partecipazioni di minoranza in altre compagnie aeree di tutto il mondo. Questa strategia unica assieme agli investimenti stanziati su prodotti, servizi e infrastrutture, determina il solido posizionamento di Etihad Airways per la constante crescita e la puntuale consegna dei risultati nel 2014”.

I volumi di Etihad Airways sono stati alimentati dalla rapida crescita del proprio network internazionale che ha all’attivo 95 destinazioni operative entro la fine primo trimestre 2014, con un incremento di sei rotte rispetto allo stesso periodo del 2013. Nel primo trimestre le aggiunte nel network della compagnia evidenziano l’inizio di un servizio giornaliero per Medina, quarta destinazione di Etihad Airways in Arabia Saudita, mentre sono state aumentate le frequenze su sei rotte già esistenti, tra cui New York negli Stati Uniti, Monaco di Baviera in Germania, Colombo in Sri Lanka, e Chengdu in Cina. La compagnia aerea aprirà nuove rotte verso altre otto destinazioni nel corso del 2014, portando il proprio network a un totale di 103 destinazioni entro la fine dell’anno.

La crescita organica è stata sostenuta dallo sviluppo di accordi di codeshare ed equity partnership, che hanno portato 678 mila passeggeri sui voli Etihad Airways nel corso del primo trimestre del 2014, il 25% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il fatturato generato da codeshare ed equity partner è aumentato del 23%, 223 milioni di dollari, pari al 22% del fatturato totale del trimestre. Nel corso del primo trimestre, sono stati siglati nuovi accordi di codeshare con Air Europa e JetBlue, mentre è stato implementato il codeshare già esistente con airBaltic. Etihad Airways ha inoltre ottenuto la ratifica regolamentare per acquisire una quota pari al 49% di Air Serbia.

Per accogliere la crescita a due cifre del volume dei passeggeri, la flotta di Etihad Airways si è ampliata raggiungendo quota 95 aeromobili nel primo trimestre del 2014, registrando un aumento del 30% della dimensione della flotta rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, mentre i posti disponibili per chilometro della compagnia (ASK), sono aumentati del 21% producendo un fatturato di 19,2 miliardi di dollari.

Una serie di fattori ha contribuito alla rapida crescita del fatturato di Etihad Cargo nel primo trimestre rispetto allo stesso periodo del 2013: le performance stellari nei mercati dell’India (+32%) e della Cina (+14%), il lancio di nuove rotte per il Brasile e Vietnam e la forte domanda di soluzioni charter. I volumi di carico sono stati rafforzati, inoltre, dal lancio di un servizio cargo congiunto con DHL che serve il Pakistan e i mercati del Consiglio di Cooperazione del Golfo in partenza da Abu Dhabi.

Al termine del primo trimestre, Etihad Airways ha registrato un totale di 18.543 dipendenti, con un incremento anno su anno del 69%. Parte di questo significativo aumento può essere attribuito all’acquisizione nel 2013 da parte di Etihad Airways della società Abu Dhabi Airport Services (ADAS), di Abu Dhabi In-Flight Catering (ADIFC) e di Abu Dhabi Cargo Company (ADCC). All’interno della compagnia aerea, 1.516 dipendenti sono cittadini degli Emirati Arabi Uniti, il 18% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il programma Etihad Airways Emiratisation include programmi di formazione per piloti cadetti, ingegneri e manager qualificati. Nel primo trimestre Etihad Airways è stata insignita di quattro premi, compreso l’Airline Market Leadership Award durante la quarantesima edizione degli Annual Airline Industry Achievement Awards del prestigioso magazine di aviazione Air Transport World.

(Ufficio Stampa Etihad Airways)

Articolo scritto da JT8D il 15 Apr 2014 alle 5:41 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags:


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus