EMIRATES SKYCARGO HA AVVIATO UN NUOVO SERVIZIO CARGO TRA DUBAI E MILANO

Emirates SkyCargo, uno dei più grandi e più avanzati operatori di trasporto merci aereo a livello globale, ha lanciato un nuovo servizio cargo da Milano Malpensa all’ Al Maktoum International Airport di Dubai. Il nuovo servizio settimanale è effettivo da domenica 11 Maggio e viene operato con il velivolo Boeing777F, che offrirà una capacità di carico complessiva di 100 tonnellate e darà un ulteriore impulso alle opportunità commerciali. Per l’Italia gli EAU sono uno dei partner commerciali più importanti nel Medio Oriente. Secondo l’ICE, Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, nel 2012 le esportazioni dall’Italia verso gli EAU hanno superato i 5,5 miliardi di euro. Una volta a Dubai - l’hub strategico che collega Est e Ovest - Emirates SkyCargo trasporterà rapidamente le merci in Africa, Asia e anche oltre, garantendo la massima efficienza. Il servizio cargo - EK 4917 - parte da Milano alle 20:35 per arrivare a Dubai alle 04:45 (ora locale) del giorno successivo.

La flotta Emirates, composta da 217 veivoli, è una delle più giovani nei cieli e serve 142 destinazioni in 80 differenti paesi nei sei continenti. Emirates SkyCargo utilizza 12 aerei cargo (due Boeing 747-400 ERF e dieci 777F). I servizi cargo programmati finora servono 43 destinazioni in tutto il mondo. Facendo fede alla propria politica di eccellenza in ogni settore di operatività, SkyCargo si è distinta in breve tempo grazie a una serie di prestigiosi premi di settore. Tra questi, ‘Cargo Airline of the Year 2013′ (Air Cargo Week), ‘Cargo Airline of the Year 2013′, ‘Best Middle East Cargo Airline’ (entrambi Air Cargo News), ‘Best Air Cargo Carrier Middle East’ (AFSCA ), ‘Cargo Operator of the Year’ (SCATA) e ‘Air Cargo Excellence Award’ (Air Cargo mondiale).

(Ufficio Stampa Emirates)

Articolo scritto da JT8D il 15 Mag 2014 alle 5:37 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus