HOP! SI PRESENTA AL MERCATO ITALIANO

HOP! si presenta per la prima volta in Italia per celebrare un anno di attività. Nata dalla fusione delle tre compagnie aeree regionali del gruppo Air France (HOP!-BritAir, HOP!-Airlinair e HOP!-Regional), HOP! è la compagnia di riferimento per le tratte interregionali in Francia e in Europa. La compagnia aerea ha iniziato a effettuare voli nell’aprile 2013 e ha avviato la commercializzazione in Italia il settembre successivo, con partenze da 6 città: Milano, Roma, Bologna, Firenze, Napoli e Venezia. Hélène Abraham, Deputy General Director di HOP!, ha tracciato oggi a Milano il bilancio del primo anno di operazioni in Italia, e ha annunciato le prospettive per il 2014. «Da settembre 2013 a febbraio 2014, HOP! ha messo a disposizione dei viaggiatori più di 330.000 posti a sedere sui voli da e per l’Italia. Durante questi sei mesi di attività, l’offerta iniziale dei voli dall’Italia è stata ottimizzata, con una riduzione del 6% a cui ha corrisposto un calo non proporzionale del traffico (-4%), e una crescita del load factor, che ha superato il 62%.

L’Italia costituisce una base importante per la nostra compagnia aerea, che abbiamo deciso di presidiare con partenze da 6 città. Le coincidenze nell’hub di Lione, a cui si arriva da tutti gli scali, consentono ai nostri clienti Italiani di raggiungere in poco tempo e in tutta facilità più di 20 destinazioni in Francia e in Europa. Crediamo fermamente nel potenziale di sviluppo delle linee in partenza dall’Italia e siamo molto fiduciosi sulle performance del 2014».

Hélène Abraham svela anche alcune imminenti novità: «Siamo felici di annunciare che a partire da quest’estate, HOP! offre il programma più ampio per la destinazione Corsica, con oltre 30 rotte. Grazie a un accordo di code sharing con Air Corsica, HOP! rafforzerà ulteriormente la propria offerta di voli tra la Corsica e la terraferma (via Lione) con 44 tratte».

(Ufficio Stampa HOP!)

Articolo scritto da JT8D il 20 Mag 2014 alle 6:03 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags:


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus