PROSEGUE LA COLLABORAZIONE TRA ALITALIA E SANTA SEDE

Alitalia accoglierà domani Sua Santità Papa Francesco a bordo del proprio volo per accompagnarlo nel suo primo Pellegrinaggio in Terra Santa, luogo simbolo per eccellenza, prima destinazione dei voli papali, nel 1964 con Paolo VI e dove Alitalia ha accompagnato anche Giovanni Paolo II (2000) e Benedetto XVI (2009). La collaborazione tra Alitalia e Santa Sede iniziò proprio con lo storico viaggio in Terra Santa di Paolo VI nel 1964 a bordo del DC8 Alitalia. Il volo in Terra Santa di Sua Santità Papa Francesco sarà effettuato con un aereo Airbus A321 Alitalia nominato “Piazza del Duomo - Lecce”, che decollerà dall’aeroporto di Roma Fiumicino domani 24 maggio alle ore 08.15. Il volo atterrerà all’aeroporto internazionale di Amman alle 13:00 (ora locale) e proseguirà in serata (alle 21:00) con i giornalisti e alcuni membri della Delegazione da Amman per Tel Aviv (arrivo alle 21:40).

A bordo del Volo Papale di Alitalia saranno presenti, oltre a Sua Santità Papa Francesco e alla delegazione pontificia, i rappresentanti dei media italiani ed internazionali. L’equipaggio sarà composto da 3 piloti: un Comandante Supervisore del volo, che sarà Roberto Germano, Direttore Operazioni Volo di Alitalia; un Comandante Titolare del volo, più un Primo Ufficiale. Gli assistenti di volo saranno 6, scelti tra quanti si sono distinti per professionalità e impegno nel corso della loro carriera professionale. Anche il team dedicato ai voli speciali di Alitalia sarà a bordo dell’Airbus “Piazza del Duomo - Lecce”. In occasione del Pellegrinaggio di Papa Francesco in Terra Santa e della canonizzazione di Giovanni XXIII e di Giovanni Paolo II, Alitalia espone nelle proprie lounge di Fiumicino una mostra fotografica, che ha ottenuto il patrocinio della Santa Sede, con le 50 immagini più significative della storia dei voli papali.

(Ufficio Stampa Alitalia)

Articolo scritto da JT8D il 23 Mag 2014 alle 4:06 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags:


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus