FIRMATO ACCORDO SU PARTE SPECIFICA ATM-CCNL TRASPORTO AEREO

ASSOCONTROL, in rappresentanza di ENAV, TECHNOSKY e SICTA, e le organizzazioni sindacali FILT-CGIL, FIT-CISL, UILT e UGL-T hanno sottoscritto la Parte Specifica del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del Settore del Trasporto Aereo, relativa ai Servizi ATM (Air Traffic Management) diretti e complementari, con decorrenza 2014-2016. L’accordo, il primo ad essere sottoscritto nel settore del trasporto aereo, rappresenta una tappa fondamentale verso la definizione del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per l’intero sistema del trasporto aereo. Viene confermata l’efficacia del nuovo modello di relazioni industriali adottato dalle parti sociali che, sotto la supervisione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, hanno determinato le condizioni per un confronto fondato su una visione “alta” e di “sistema”, in grado di fornire il necessario equilibrio del comparto e di garantire il mantenimento e lo sviluppo dell’occupazione.

In linea con l’orientamento della Confindustria, la novità più rilevante dell’intesa è rappresentata da tre sezioni specifiche (scali strategici, scali a basso traffico e servizi complementari) che definiscono le tradizionali tematiche di confronto sindacale circa la classificazione del personale, l’orario di lavoro e gli aspetti retributivi sulla base della loro peculiare declinazione. In particolare, il nuovo assetto contrattuale degli aeroporti a basso traffico, determinerà un duplice effetto virtuoso con la riduzione delle tariffe di terminale e la creazione di nuova occupazione. Infatti, per tali impianti, l’accordo in questione consentirà una riduzione complessiva dei costi di esercizio utile al contenimento strutturale delle tariffe di terminale a tutto vantaggio delle compagnie aeree e dei gestori aeroportuali, aumentando l’attrattività degli aeroporti interessati. Nel contempo, il nuovo assetto offrirà nuove prospettive occupazionali oltre allo sviluppo professionale per coloro che, oggi presenti su tali aeroporti, saranno riqualificati attraverso un percorso di crescita verso gli scali strategici.

“Aver firmato per primi nel trasporto aereo l’accordo sulla parte specifica dei nostri servizi mi riempie di soddisfazione per aver anticipato la stabilità del Gruppo ENAV anche nell’ottica della prossima privatizzazione - ha commentato l’Amministratore Unico di ENAV Massimo Garbini - In particolare l’intesa rappresenta anche il contributo strutturale alla riduzione delle nostre tariffe sugli aeroporti attualmente a minor traffico prevenendo il rischio della loro marginalizzazione. La firma di oggi è la conferma di come il percorso intrapreso dalle parti sociali sia quello giusto e per questo rivolgo un ringraziamento particolare alle organizzazioni sindacali firmatarie dell’accordo che da sempre, con grande senso di responsabilità, hanno creduto nei progetti aziendali riconoscendo il ruolo trainante di ENAV nel settore”.

(Ufficio Stampa ENAV)

Articolo scritto da JT8D il 27 Mag 2014 alle 5:32 pm.
Categorie: Enti e Istituzioni - Tags: , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus