ROMA CIAMPINO: PASSAGGIO DEL CONTROLLO DEL TRAFFICO AEREO DA MILITARE A CIVILE

Ulteriore passo in avanti del Piano di Transito degli aeroporti militari all’aviazione civile che l’ENAC sta coordinando in qualità di autorità per l’aviazione civile: da oggi i circa 47.000 voli che ogni anno atterrano e decollano dall’aeroporto di Roma Ciampino sono assistiti dall’Enav, società di assistenza al volo, che si è sostituita all’Aeronautica Militare. La complessa procedura formale si è conclusa oggi con la firma delle Convenzioni necessarie da parte del Direttore Centrale Infrastrutture aeroporti e spazio aereo di ENAC, Roberto Vergari, del Direttore Centrale Coordinamento Aeroporti, Daniele Carrabba, del Direttore Generale di Enav, Massimo Bellizzi e del col. Alessandro Tortorella, comandante del 31° Stormo. Immediatamente dopo la firma, i controllori militari del traffico aereo hanno trasferito ai controllori civili l’esercizio tecnico-operativo delle radioassistenze per la navigazione aerea e l’atterraggio strumentale e la responsabilità della gestione del traffico aereo dello scalo e hanno lasciato la torre di controllo.

Questo avvicendamento è parte del piano di transito degli aeroporti militari all’aviazione civile, finalizzato a razionalizzare l’impiego delle risorse sugli scali italiani in funzione del loro interesse, civile o militare, e ottimizzare i livelli di prestazione dei servizi di assistenza. Il piano di transito ha già interessato altri aeroporti e, sotto l’egida di ENAC, proseguirà il 29 maggio con l’aeroporto di Verona Villafranca e si concluderà con gli aeroporti di Brindisi, Rimini e Treviso.

(Ufficio Stampa ENAC)

Articolo scritto da JT8D il 27 Mag 2014 alle 5:19 pm.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni, Enti e Istituzioni - Tags: , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus