AIR INDIA INAUGURA OGGI I VOLI DIRETTI GIORNALIERI DALL’ITALIA

Air India, compagnia di bandiera indiana, annuncia il lancio dei voli diretti giornalieri per Delhi da Roma Fiumicino e Milano Malpensa a partire da oggi 6 giugno 2014. I collegamenti sull’Italia saranno triangolari: Delhi - Roma Fiumicino - Milano Malpensa 4 volte a settimana (lunedì, mercoledì, venerdì e domenica), Delhi - Milano Malpensa - Roma Fiumicino 3 volte a settimana (martedì, giovedì e sabato). Il vettore indiano è il primo a operare dall’Italia con Boeing B787 Dreamliner, configurato con due classi, di cui 238 posti in Economy Class e 18 posti in Executive. Forte di una costante crescita nel trasporto aereo internazionale, Air India torna in Italia dopo 15 anni di assenza con la ferma convinzione di accrescere e incentivare gli scambi tra i due Paesi. Il Segretario dell’Aviazione Civile dell’India, Ashok Lavasa è atterrato oggi su Roma, insieme alla sua delegazione, per inaugurare il primo collegamento italiano su Delhi. “Stiamo rilanciando il nostro modello di business fondato su voli diretti”, ha spiegato il Presidente e CEO di Air India, Rohit Nandan, “una formula vincente che offre ai viaggiatori un prodotto migliore a tariffe più competitive”.

Dopo Birmingham, Melbourne e Sydney, entrano a far parte del network i collegamenti su Roma e Milano, mentre a breve sarà inaugurata la tratta Delhi-Moscow. Da oggi Air India è quindi in grado di offrire connessioni immediate con tutto il Sud-Est Asiatico per Kathmandu, Bangkok, Singapore, Hong Kong, Shanghai, Tokyo e Osaka e, in Australia, su Sydney e Melbourne. In Europa, questi nuovi voli diretti si aggiungono ai collegamenti giornalieri su Parigi, Francoforte e Londra. In un’ottica di continuo miglioramento del servizio e del rinnovo della flotta, è imminente l’entrata di Air India come 29° membro di Star Alliance.

(Ufficio Stampa Air India)

Articolo scritto da JT8D il 6 Giu 2014 alle 3:45 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: , , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus