EMIRATES INCREMENTA LA SUA CAPACITA’ SUI VOLI PER SAN FRANCISCO E HOUSTON

Emirates si prepara ad aumentare la capacità passeggeri e cargo su San Francisco e Houston rispettivamente dal prossimo primo e 3 Dicembre, quando le rotte saranno effettuate con l’A380 al posto del Boeing 777-300ER ora operativo sulla tratte. L’A380 offrirà ulteriori 135 posti per San Francisco e 137 per Houston, pari a un incremento del 38% della capacità totale e all’80% in più per le cabine Premium. Oltre ad offrire una scelta di 14 Suite Private di First Class e 76 sedili completamente reclinabili in Business Class, il velivolo offre 399 sedili spaziosi in Economy per San Francisco e 401 per Houston. “Emirates continua a riscontrare una forte domanda da parte dei consumatori nei confronti dei suoi gateways negli USA. Dal 2007, abbiamo trasportato più di 2,3 milioni di passeggeri sulle rotte per San Francisco e Boston, e il nostro A380 ci permetterà di collegare sempre più persone e facilitare gli scambi commerciali tra queste importanti città degli Stati Uniti e il Medio Oriente, l’India, l’Africa e oltre”, ha dichiarato Hubert Frach, Divisional Senior Vice President, Commercial Operations West di Emirates.

“Ovunque voliamo con il nostro A380, riceviamo sempre un feedback molto positivo dai nostri clienti, grazie ai prodotti unici e pluripremiati e ai servizi che Emirates offre in tutte le classi. Non vediamo l’ora di far provare questa esperienza ai nostri clienti a San Francisco e Houston”.

Il servizio Emirates da San Francisco opera giornalmente come EK226, partendo da San Francisco alle 3:30 e arrivando a Dubai alle 7:25 del giorno successivo. Il volo EK225 parte da Dubai alle 8:50 e arriva all’International Airport di San Francisco alle 12:50 dello stesso giorno. Il volo giornaliero Emirates EK211 per Houston parte da Dubai alle 9:30 ed arriva alle 16:05. Il volo di ritorno, l’EK212, decolla dal George Bush Intercontinental Airport alle 18:25 per atterrare a Dubai alle 19:05 del giorno successivo.

San Francisco e Houston saranno il quarto ed il quinto gateway di Emirates negli USA ad essere serviti da un A380, unendosi a New York, Los Angeles e Dallas/Forth Worth, che sarà operativo a partire dal prossimo primo Ottobre. Questo significa che da Dicembre, Emirates servirà entrambe le sue destinazione del Texas con l’A380. I passeggeri a bordo in tutte e tre le classi possono usufruire degli oltre 1.800 canali di intrattenimento messi a disposizione da ice, il pluripremiato sistema di intrattenimento e comunicazione.

Emirates ha iniziato a volare verso Houston a Dicembre del 2007, collegando direttamente la città con gli hub di Dubai e nel Medio Oriente. Dal quel momento, Emirates ha visto crescere costantemente i suoi passeggeri sia business che leisure, grazie anche alla forte vocazione internazionale che caratterizza la città e alle industrie presenti: lo scorso anno infatti, sono state circa 190.000 le persone trasportate e oltre 7,900 le tonnellate di merci, provenienti da vari settori, tra cui quello delle costruzioni e delle automobili. San Francisco è una città che Emirates ha servito dal Dicembre 2008. In quanto rinomata meta sia per affari che per turismo, offre ai viaggiatori la possibilità di conoscere la cultura e la cucina che caratterizza la Napa Valley e la Silicon Valley. I legami di Emirates con la città vanno oltre l’aeroporto, in quanto sostenitore della San Francisco Symphony orchestra.

(Ufficio Stampa Emirates)

Articolo scritto da JT8D il 23 Giu 2014 alle 5:45 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus