IL GRUPPO CATHAY PACIFIC ANNUNCIA I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2014

Il Gruppo Cathay Pacific ha annunciato un utile di 347 milioni di dollari di Hong Kong registrato nel primo semestre 2014 a fronte di un utile di 24 milioni di dollari di Hong Kong riportato nello stesso periodo del 2013. L’utile per azione è stato di 8,8 centesimi di dollaro di Hong Kong rispetto ai 0,6 centesimi registrati nel primo semestre 2013. Il turnover del semestre è aumentato del 4,6% pari a HK$ 50.840 milioni. Una serie di fattori hanno contribuito ad impattare negativamente sulle performance del Gruppo nei primi sei mesi dell’anno. I principali elementi di impatto sono da attribuirsi alla diminuzione del rendimento per passeggero (yield), nel perdurare della scarsa richiesta del segmento cargo unita ad un eccesso di capacità, al prezzo del carburante che continua ad essere elevato ed alle deboli prestazioni registrate da una compagnia consociata, Air China.

Il costo del carburante continua a rappresentare la voce di spesa più significativa del Gruppo e nella prima metà del 2014 lo stesso è aumentato del 5,2 % rispetto allo stesso periodo del 2013. Il carburante rappresenta di fatto il 37,9 % dei costi operativi totali, pari ad una diminuzione di 0,9 punti percentuali rispetto al periodo corrispondente dello scorso anno. Nei primi sei mesi di quest’anno, le attività di hedging hanno determinato un utile di HK$ 1.024 milioni, anche se una parte importante di questo utile non si è materializzata. Cathay Pacific continua a migliorare l’efficienza di utilizzo di carburante della propria flotta grazie al rinnovamento degli aeromobili ed è molto concentrata su di un attento controllo dei costi.

Il revenue passeggeri del primo semestre 2014 è aumentato del 4,4 % pari a HK$ 36.520 milioni, come emerge dal confronto con il 2013. La capacità di offerta è aumentata del 5,3% quale risultato dell’introduzione di nuove rotte (come Doha e Newark) e dell’incremento delle frequenze su rotte a lungo raggio già esistenti. Il fattore di riempimento si è innalzato di 2,3 punti percentuali pari al 83,6%, ma l’aumento del numero di passeggeri ha penalizzato il rendimento che è diminuito del 3,5% pari a 66,6 centesimi di dollaro di Hong Kong. La domanda in ambito passeggeri è stata forte sulle rotte a lungo raggio in tutte la classi di volo; la domanda sulle rotte regionali è stata in generale sostenuta, anche se la forte concorrenza ha sottoposto lo yield ad una certa pressione al ribasso e la domanda è stata comunque debole su alcune rotte del Sud Est asiatico.

Nel primo semestre 2014, il revenue cargo del Gruppo è stato di HK$ 11.663 milioni, pari ad un aumento del 3,4% rispetto allo stesso semestre dello scorso anno. Lo yield per Cathay Pacific e Dragonair è diminuito del 6,9% pari a HK$ 2,17. La capacità di offerta è aumentata del 10,8% ed anche il fattore di riempimento ha guadagnato 0,8 punti percentuali per assestarsi al 63,2%. L’eccesso di capacità del settore cargo a livello industria rimane una delle principali fonti di preoccupazione e ha reso difficile la possibilità di aumentare le tariffe. Le compagnie aeree hanno continuato ad adattare la capacità alla reale domanda anche nei primi sei mesi del 2014 con il risultato che sempre più merci sono state trasportate nelle stive degli aeromobili per il trasporto passeggeri con un conseguente maggior uso dei Boeing 777-300ER. Il nuovo terminal cargo della Compagnia presso l’aeroporto internazionale di Hong Kong è pienamente efficiente ed operativo ed offre servizi anche a Compagnie aeree al di fuori del Gruppo Cathay Pacific.

Continua il processo di rinnovamento della flotta del Gruppo Cathay Pacific. Nei primi sei mesi dell’anno, la Compagnia ha preso in consegna cinque nuovi aerei: due Boeing 777-300ER, due Airbus A330-300 e un Airbus A321-200 per Dragonair. Due Boeing 747-400 per il trasporto passeggeri sono stati invece ritirati nel periodo considerato. In base all’accordo stipulato nel 2013 con The Boeing Company, la Compagnia aerea sta rivendendo i suoi sei Boeing 747-400F cargo alla stessa Boeing; quattro di questi aeromobili cargo sono ora già parcheggiati e tutti e sei lasceranno la flotta entro il 2016. Nella prima metà del 2014, il Gruppo Cathay Pacific ha pianificato il ritiro accelerato di 11 Airbus A340-300; quattro di questi aeromobili saranno ritirati entro la fine del 2015 e i restanti sette saranno ritirati entro la fine del 2017. Alla data del 30 giugno 2014, il Gruppo ha in previsione la consegna di 90 aeromobili entro il 2024. Nella seconda metà dell’anno, Cathay Pacific e Dragonair vedranno la consegna di 11 nuovi aeromobili: 2 di questi sono stati consegnati a luglio ed altri 2 sono previsti ad agosto. Quattro Boeing 747-400 per il trasporto passeggeri saranno ritirati e 2 di questi entro agosto stesso.

Lo scorso marzo Cathay Pacific ha lanciato il servizio giornaliero per Doha e Newark e ha annunciato l’introduzione del servizio su Manchester e Zurigo rispettivamente a partire da dicembre 2014 e marzo 2015. Ulteriori frequenze sono state aggiunte alle rotte di Chicago, Los Angeles e Osaka. Se da un lato la Compagnia ha interrotto i voli su Abu Dhabi, Karachi e Jeddah, dall’altra ha aumentato quelli sulle altre rotte del Medio Oriente. Dragonair ha inaugurato i voli su Denpasar-Bali e Penang, oltre ad aver esteso il servizio su altre numerose rotte. Dal punto di vista cargo, Cathay Pacific ha aggiunto Mexico City al suo servizio su Guadalajara operato da voli all - cargo, aumentando la frequenza da due a tre voli a settimana; negli Stati Uniti ha iniziato a volare su Columbus a partire da marzo e Calgary (Canada) si aggiungerà al network da ottobre.

Sul fronte prodotto, le nuove poltrone di Business Class, Premium Economy Class e Economy Class sono state installate su tutti i Boeing 777-300ER di Cathay Pacific e sulle rotte di lungo raggio operate dagli Airbus A330-300. L’installazione della nuova poltrona di Regional Business Class è quasi completata, mentre l’introduzione sui Boeing 777-300ER di una nuova poltrona di First Class ulteriormente migliorata sarà portata a termine entro marzo 2015. Le nuove poltrone di Business e Economy Class sono state già installate su 23 aeromobili di Dragonair alla fine di giugno, mentre il primo aereo di Dragonair con la nuova poltrona di First Class è entrato in servizio a febbraio.

Nella prima metà del 2014, il Gruppo (che tiene conto della sua quota dei risultati prodotti da Air China con tre mesi di arretrato) ha registrato una perdita derivante proprio da Air China. Le performance di Air China sono state influenzate negativamente da un contesto operativo difficile e dalle notevoli perdite legate al cambio in valuta straniera derivante dal deprezzamento della valuta cinese (renmimbi). Lo scorso giugno Cathay Pacific ha annunciato un sostanziale apporto di capitali e prestiti in favore di Air China Cargo da parte dei suoi azionisti. Questo flusso di capitali ha lo scopo di fornire fondi per aiutare il vettore a rinnovare la sua flotta e migliorare le perfomance del proprio business cargo.

John Slosar, Chairman di Cathay Pacific ha dichiarato: “Il contesto operativo del Gruppo Cathay Pacific - e del settore aereonautico in generale - è ancora ricco di sfide. Ogni giorno fronteggiamo una significativa concorrenza nel nostro business passeggeri e questo rende difficile preservare il rendimento. Il business del cargo aereo continua ad essere problematico a causa di capacità in eccesso; allo stesso modo una intensa concorrenza anche su questo fronte continua a penalizzare il rendimento. Guardando le cose con occhio positivo, continuiamo a sviluppare il nostro network e le connessioni disponibili attraverso l’hub di Hong Kong. l’alta qualità dei prodotti e servizi offerti aumenta il nostro gradimento nei confronti dei passeggeri. Ci aspettiamo che la nostra nuova flotta cargo, così come il nuovo terminal cargo ci consentano di competere con successo nel lungo periodo in questo settore”.

“Ci aspettiamo un miglioramento delle nostre performance di business nella seconda parte dell’anno” - continua John Slosar. “La nostra posizione finanziaria resta solida e ci consentirà, nonostante le attuali condizioni difficili del settore, di mantenere alta la qualità dei nostri prodotti e di continuare la nostra strategia di investimento per consolidare il nostro business nel lungo periodo. Come sempre, manteniamo costante il nostro impegno nel rafforzare uno degli hub tra i più apprezzati al mondo, Hong Kong, la nostra casa. Infine siamo particolarmente felici e orgogliosi che Cathay Pacific a luglio sia stata nominata “World’s Best Airline” nel corso dell’appuntamento annuale con gli Skytrax World Airline Award. E’ la quarta volta che la nostra Compagnia riceve questo premio, deciso in base ai voti dei passeggeri stessi”.

(Ufficio Stampa Cathay Pacific Airways)

Articolo scritto da JT8D il 13 Ago 2014 alle 2:06 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus