IL BOARD OF DIRECTORS DI AIR FRANCE-KLM RIBADISCE IL PIENO SOSTEGNO AL PIANO PERFORM 2020

Il Consiglio di Amministrazione del Gruppo Air France-KLM si è riunito ieri sera, 25 settembre 2014, per esaminare la situazione che il Gruppo si trova ad affrontare a causa dello sciopero da parte dei piloti Air France che è in corso dal 15 settembre. Alexandre de Juniac, Presidente e CEO di Air France-KLM, ha indicato che una grande concessione è stata fatta per raggiungere un accordo: il ritiro del progetto low-cost pan-europeo del Gruppo, come richiesto dai rappresentanti dei piloti. Tuttavia, lo sciopero continua. Per quanto riguarda lo sviluppo di Transavia, in Francia, il Consiglio ha confermato che la società può svilupparsi solo in condizioni economiche compatibili con il modello a basso costo. Il Consiglio ha insistito sul fatto che un “contratto unico” (in particolare sotto le condizioni di Air France) si oppone totalmente ai principi di questo modello. Pertanto, il Consiglio ha fortemente espresso il suo pieno sostegno alla proposta fatta dal management: l’ulteriore sviluppo di Transavia France in condizioni economiche competitive e accompagnate da misure di salvaguardia; l’immediato ritorno al lavoro.

Il Consiglio ha inoltre ribadito il suo pieno sostegno al piano Perform 2020, compreso il progetto Transavia France, che costituisce una parte essenziale. Il Consiglio del Gruppo invita i rappresentanti dei piloti scioperanti a concludere i negoziati. Il Consiglio richiama inoltre la responsabilità dei piloti a riprendere immediatamente i voli a beneficio dei clienti di Air France.

(Ufficio Stampa Air France-KLM)

Articolo scritto da JT8D il 26 Set 2014 alle 2:58 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus