ETIHAD AIRWAYS INCREMENTA IL FATTURATO DEL 29% NEL TERZO TRIMESTRE 2014

Etihad Airways, la compagnia aerea nazionale degli Emirati Arabi Uniti, ha annunciato oggi un fatturato complessivo di US$1,8 miliardi nel terzo trimestre del 2014, un impressionante aumento del 29% anno su anno, risultato raggiunto grazie alla crescita sostenuta di passeggeri e cargo durante l’estate. Un totale di 3,9 milioni di passeggeri hanno viaggiato con Etihad Airways tra luglio e settembre quest’anno, il 30% in più rispetto ai 3 milioni di registrati nello stesso periodo del 2013. Anche Etihad Cargo ha raggiunto una performance superiore al mercato globale, trasportando 144.498 tonnellate di merci e posta nel corso del terzo trimestre, una crescita anno su anno del 9%, con solo l’1% di crescita della capacità.

La crescita di passeggeri e di ricavi nel corso del trimestre hanno superato ancora una volta l’aumento della capacità della compagnia aerea, mettendo in evidenza la forza della sua strategia di crescita a lungo termine. Etihad Airways è in procinto di realizzare i suoi migliori risultati annuali, dopo aver trasportato 10,5 milioni di passeggeri e circa 415.000 tonnellate di merci tra gennaio e settembre 2014. James Hogan, Presidente e Chief Executive Officer di Etihad Airways, dichiara: “La nostra attenzione alla crescita organica, gli accordi di codeshare e partecipazioni di minoranza in altre compagnie aeree hanno continuato a produrre forti risultati, nonostante la prevalenza di sfide nel settore come la volatilità dei prezzi del petrolio, l’instabilità politica ed economica, l’eccesso di capacità sul mercato e i vincoli di accesso. Siamo fiduciosi di mantenere la nostra redditività nel 2014 e ci sono una serie di tappe importanti nell’ultimo trimestre, tra cui l’entrata in servizio della nostra nuova fantastica livrea, dell’innovativo Airbus A380 e del Boeing 787-9 Dreamliner. Questi aerei segneranno la strada per la nostra prossima generazione di prodotti di classe First, Business ed Economy, insieme a The Residence by Etihad, la prima cabina al mondo con tre stanze private. Inoltre, introdurremo Phuket, San Francisco e Dallas nel nostro network entro la fine dell’anno”.

Dopo il lancio dei voli per Medina, Jaipur, Los Angeles e Zurigo nella prima metà del 2014, il terzo trimestre ha visto l’introduzione delle rotte verso Yerevan, Perth e Roma, mentre le frequenze sono aumentate su otto rotte già esistenti, tra cui Dublino, Atene e Chennai. Il network globale di tratte della compagnia include attualmente 110 destinazioni esistenti o annunciate, con voli che saranno lanciati per Phuket questo mese, a novembre per San Francisco, e per Dallas nel mese di dicembre.

La crescita organica è stata supportata da accordi di codeshare e partnership strategiche nel terzo trimestre del 2014, fornendo una stima di 1,1 milioni di passeggeri sui voli Etihad Airways (+41% anno su anno) e contribuendo con un fatturato di US$ 352.000.000, che rappresentano il 27% dei ricavi passeggeri della compagnia aerea. Durante questo periodo, è stato siglato un nuovo accordo di partnership con Philippine Airlines (PAL), riguardante i voli in codeshare, programmi di fidelizzazione, aree lounge negli aeroporti, servizi cargo e il coordinamento delle operazioni aeroportuali. Etihad Airways ha inoltre ampliato gli accordi di codeshare già esistenti con partner come Korean Air, KLM Royal Dutch Airlines, Air New Zealand e S7 Airlines.

Etihad Airways e Alitalia hanno firmato un Transaction Implementation Agreement nel mese di agosto 2014, che, soggetto ad approvazione normativa, si tradurrà in 1,758 milioni di Euro in investimenti per costruire un’Alitalia più forte. Ciò include un investimento di € 560.000.000 da parte di Etihad Airways per acquisire una partecipazione del 49% in Alitalia, una quota del 75% nel programma di fidelizzazione clienti di Alitalia, che gestisce il programma MilleMiglia per i frequent flyer, e cinque coppie di slot all’aeroporto Heathrow di Londra, che saranno affittati ad Alitalia a normali condizioni di mercato. L’investimento di Etihad Airways sarà integrato da ulteriori € 300 milioni da azionisti chiave di Alitalia, € 598.000.000 in ristrutturazione finanziaria del debito, e 300 milioni di Euro di nuove linee di credito.

La capacità di trasporto passeggeri di Etihad Airways, misurata in posti disponibili per chilometro (ASK), era di 22 miliardi alla fine del terzo trimestre del 2014, con un incremento del 16% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. La flotta della compagnia è stata ampliata a 105 aeromobili, con tre velivoli consegnati nel terzo trimestre. Cinque aerei aggiuntivi saranno consegnati nell’ultimo trimestre del 2014, tra cui il primo Airbus A380 di Etihad Airways e il Boeing 787, che sarà operativo dal mese di dicembre e sarà caratterizzato dai nuovissimi prodotti di First, Business ed Economy Class. L’A380 comprenderà anche The Residence by Etihad, una cabina privata a tre locali che vanta un soggiorno, camera da letto matrimoniale e bagno doccia, insieme al servizio di un maggiordomo personale. Etihad Airways ha presentato il mese scorso un nuovo design per la livrea, che sarà introdotto su tutta la sua flotta, a partire dall’A380 e dal B787. La livrea è ispirata a motivi tradizionali degli Emirati, i paesaggi del deserto e forme geometriche che si trovano nella moderna architettura di Abu Dhabi.

Nel terzo trimestre del 2014, Etihad Cargo ha ottimizzato la pianificazione e le connessioni a livello globale, ha lanciato nuovi servizi cargo per e da Mosca e Hanoi, ha aumentato le frequenze sulla sua rotta già presente verso Milano e introdotto un nuovo A330-200 Freighter. È stato anche presentato uno speciale servizio per il trasporto di cavalli e altre specie simili per via aerea. Il servizio ‘SkyStables’ è sviluppato attraverso la rete pianificata di Etihad Cargo di 44 destinazioni cargo, con servizi charter personalizzati a disposizione verso altre città in tutto il mondo. Le entrate cargo sono state di 284 milioni di US$ nel terzo trimestre del 2014, con un incremento annuo del 16%. Etihad Cargo si avvia a diventare un impresa da miliardi di dollari nel 2014, dopo aver registrato un fatturato di 804 milioni di US$ nei primi tre trimestri dell’anno.

La forza lavoro di Etihad Airways è cresciuta arrivando a 22.886 dipendenti entro la fine del terzo trimestre, in crescita del 38% annuo. Parte di questo significativo aumento può essere attribuito all’acquisizione di Abu Dhabi Aircraft Technologies LLC (ADAT) da Mubadala, all’inizio dell’anno in corso. All’interno della compagnia aerea, 1.716 dipendenti sono cittadini degli Emirati Arabi Uniti, il 28% in più rispetto allo stesso periodo nel 2013, e quella emiratina è la nazionalità prevalente a livello manageriale. Il mese scorso, Etihad Airways ha annunciato il progetto di istituire un Revenue Accounting Centre of Excellence ad Al Ain, che creerà opportunità di lavoro per più di 1.000 emiratini nel corso dei prossimi tre anni e creerà un valore economico a lungo termine per l’Emirato di Abu Dhabi. Il centro sarà leader mondiale in materia di contabilità delle entrate, offrendo un’ampia gamma di servizi a prezzi competitivi e che porterà a risparmi di costi e una maggiore efficienza operativa alle compagnie aeree, tra cui Etihad Airways.

(Ufficio Stampa Etihad Airways)

Articolo scritto da JT8D il 14 Ott 2014 alle 5:33 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags:


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus