ENAC E WORLD ENERGY COUNCIL ITALIA ORGANIZZANO IL PRIMO WORKSHOP ISAFF SUI CARBURANTI SOSTENIBILI

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile e il Word Energy Council (WEC) Italia hanno organizzato oggi, 4 novembre 2014, il primo workshop annuale Italian Sustainable Aviation Fuel Forum - ISAFF - dedicato ai carburanti sostenibili e alternativi per il settore dell’aviazione. L’ISAFF è un Forum fondato nel 2013 grazie alla collaborazione tra ENAC e WEC Italia, il Comitato Italiano del World Energy Council, organizzazione internazionale no profit, multi-energy riconosciuta dalle Nazioni Unite. Il Forum, aperto a coloro che si interessano di energia e di trasporto aereo e di cui fanno parte compagnie aeree, industria, Istituzioni e organizzazioni di ricerca, rappresenta una piattaforma per la raccolta, lo scambio e la discussione di informazioni rilevanti nel settore dell’energia e in quello dell’aviazione. L’obiettivo del Forum è promuovere iniziative in materia di ricerca sui carburanti alternativi e su numerosi altri temi di interesse, nonché quello di presentare progetti e proposte alle Istituzioni nazionali e internazionali che si occupano di ambiente, energia e trasporti, nell’ ottica di fornire un contributo proattivo a tutto il settore.

Quello ospitato oggi presso la Direzione Generale dell’ENAC è il primo workshop annuale; nel corso della giornata, i componenti dell’ISAFF hanno presentato da diverse prospettive una panoramica delle principali iniziative in atto in Europa in materia di carburanti alternativi e bio per l’aviazione, con particolare attenzione alla sostenibilità. L’incontro ha avuto una qualificata connotazione internazionale con la presenza di gran parte degli operatori del settore, delle aziende, dell’industria e degli studiosi provenienti da vari Paesi europei. Il Direttore Centrale Regolazione Tecnica dell’ENAC, Alessandro Cardi, ha aperto i lavori con un indirizzo di saluto a nome dei vertici dell’Ente e con l’intervento in cui ha evidenziato: “Attraverso questo Forum abbiamo inteso creare un sistema tra gli operatori specializzati e l’ENAC. L’Ente, infatti, è l’Istituzione che rappresenta l’Italia nei consessi europei e internazionali che si occupano delle problematiche ambientali nell’ambito del settore dell’aviazione civile. L’ENAC è attivo anche nei Panel dedicati all’ambiente organizzati dall’ICAO (International Civil Aviation Organization) che indicano le direttive, per l’appunto, a tutti i 191 Paesi membri in materia di sostenibilità ambientale, riduzione consumi, diminuzione impatto acustico”.

Il Segretario WEC Italia, Ugo Dionigi, ha dichiarato: “La continua attenzione del WEC Italia verso i temi più attuali dell’energia ci ha consentito di individuare e approfondire a beneficio del sistema nazionale alcuni temi di grande interesse per il Paese. Proprio questa attenzione volta alla individuazione e l’analisi approfondita delle sfide energetiche più urgenti per il sistema Paese ci ha portato insieme all’ENAC ad individuare il progetto Sustainable Aviation e a lanciare l’ISAFF con lo scopo di operare come catalizzatore di iniziative concrete tra professionalità di alto profilo che operano in Italia. L’ISAFF costituisce una iniziativa unica che ha generato un luogo di analisi, studio e collaborazione tra istituzioni e imprese e che potrebbe fornire risultati importanti per il sistema paese. Un richiamo va tuttavia fatto in merito alla sua sostenibilità: non potremo avere una aviazione sostenibile se il suo stesso Forum non è reso sostenibile. Quindi, come si farebbe negli USA di fronte a iniziative condivise, occorre essere generosi nella misura in cui crediamo alla sua utilità”. Alcune relazioni presentate nell’ambito dei lavori sono consultabili sul portale dell’ENAC www.enac.gov.it.

(Ufficio Stampa ENAC)

Articolo scritto da JT8D il 4 Nov 2014 alle 6:29 pm.
Categorie: Enti e Istituzioni - Tags: , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus