BOEING E AVIC FIRMANO CONTRATTO PER LA PRODUZIONE DI PARTI DEGLI IMPENNAGGI DEL 777

Boeing ha annunciato di aver firmato un contratto con Aviation Industry Corporation of China (AVIC), la più grande aviation company cinese, di proprietà dello Stato, per la produzione di tips degli impennaggi in composito per il 777 a partire dal 2017. Il nuovo accordo è stato raggiunto attraverso una stretta collaborazione tra Boeing, AVIC Shenyang Commercial Aircraft Corporation (SACC) e AVIC International. Esso si basa sul contratto firmato con AVIC all’inizio di quest’anno per la produzione di vertical fin e horizontal stabilizer. “Questo nuovo contratto dimostra la fiducia profonda che Boeing ha in AVIC per una produzione aerospaziale di classe mondiale”, ha detto Kent Fisher, vice president and general manager, Supplier Management, Boeing Commercial Airplanes. “Abbiamo aumentato costantemente il nostro approvvigionamento da AVIC con buoni risultati. Essi non solo hanno soddisfatto i nostri requisiti per l’alta qualità e la puntualità delle consegne, ma hanno anche lavorato a stretto contatto con noi per soddisfare le richieste dei nostri clienti delle compagnie aeree”.

Le due società lavoreranno insieme nella creazione di un Manufacturing Innovation Center (MIC) all’interno della struttura SACC per migliorare le capacità produttive e tecnologiche dei dipendenti SACC. Boeing e AVIC hanno introdotto il concetto MIC nel 2012, stabilendo il primo centro a Pechino per la formazione in aula dei dipendenti AVIC sui metodi di produzione di Boeing. SACC ha prodotto componenti per aerei Boeing dal 1990, iniziando con cargo doors per il 757 e espandendo poi la collaborazione al complesso degli impennaggi. AVIC partecipa in tutti i programmi, compresi gli stabilizzatori orizzontali e verticali del Boeing 737, inboard flap per il 747, 767 converted freighter floor beams e 787 rudder.

(Ufficio Stampa Boeing)

Articolo scritto da JT8D il 11 Nov 2014 alle 8:20 pm.
Categorie: Industria - Tags: , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus