AIRBUS E GEDC CONSEGNANO IL PREMIO 2014 PER LA DIVERSITA’ NELLE FACOLTA’ DI INGEGNERIA

Airbus, società leader nella costruzione di aeromobili, e il consiglio mondiale dei decani delle facoltà e delle scuole di ingegneria (GEDC – Global Engineering Deans Council), principale organizzazione internazionale a favore degli studi di ingegneria, hanno assegnato ieri il premio GEDC Airbus Diversity Award 2014 a Marita Cheng nel corso del World Engineering Education Forum (WEEF) che si è tenuto a Dubai. Marita Cheng ha ricevuto la somma di USD 10.000 per promuovere e sviluppare il proprio lavoro in questo campo.

Marita Cheng, australiana, è la fondatrice di Robogals Global, un’iniziativa volta a inspirare le ragazzine dai 10 ai 14 anni a intraprendere una carriera in ambito ingegneristico e tecnico, e creare così una comunità globale di studenti di ingegneria impegnati nella promozione di una maggiore diversità. Attraverso un ampio programma che comprende workshop, corsi di formazione, competizioni studentesche, un programma ‘Robogal Ambassador’ e un programma di sensibilizzazione mirato per le aree rurali e per regione, Robogal ha finora raggiunto oltre 20.000 ragazze in tutto il mondo, grazie sostanzialmente al contributo di studenti universitari volontari. In sei anni, la comunità di Robogal, che in precedenza era collegata a una singola università, è diventata una vera e propria organizzazione internazionale.

Nel mondo, la domanda di nuovi ingegneri è in continua crescita. Airbus e il GEDC ritengono che gli studenti con alle spalle i più diversi backgound dovrebbero avere la possibilità di dare il loro contributo agli sviluppi del futuro. Ma molto lavoro deve ancora essere fatto prima che il settore ingegneristico rifletta la diversità presente nelle comunità in cui opera. Iniziative come il premio GEDC Airbus Diversity Award dimostrano la forte determinazione di Airbus e GEDC nel creare un serbatoio mondiale di giovani ingegneri di talento che riflettano la diversità.

“Airbus è alla continua ricerca di nuove modalità con cui fare innovazione. Questo implica la necessità di creare dei team maggiormente differenziati per creare una cultura inclusiva che tragga beneficio dai punti di forza di ciascuno”, ha dichiarato Charles Champion, Executive Vice President Engineering di Airbus, che presiede la commissione di valutazione. “La vincitrice dell’edizione 2014 non solo ci ha colpito con la propria iniziativa, ma ci ha anche ispirato grazie alla sua comprensione delle misure da applicare per accrescere la diversità e che ha elencato dettagliatamente all’interno di un piano d’azione facilmente applicabile”.

I tre finalisti dell’edizione 2014 sono stati scelti fra oltre 20 candidati provenienti da 12 paesi. Questo premio prestigioso viene assegnato a coloro i quali si sono dimostrati proattivi nel portare maggiore diversità nelle scuole e università di ingegneria. Il GEDC Airbus Diversity Award premia le iniziative di tutto il mondo che incoraggiano i giovani di tutti i profili e provenienti dai più disparati ambienti socioculturali a studiare e con profitto nel settore ingegneristico.

I finalisti hanno presentato le proprie idee di fronte a un’illustre commissione di valutazione presso il World Engineeringn Education Forum (WEEF) questa settimana, a Dubai. John Beynon, Decano della Faculty of Engineering, Computer and Mathematical Sciences presso l’University of Adelaide e Chairman del GEDC, Rana El Chemaitelly, fondatore di The Little Engineer, Prof. R Natarajan, ex Presidente di All India Council for Technical Edcation ed ex Direttore dell’Indian Institute of Technology di Madras, e il Dr. Khairiyah Mohd-Yusof, Direttore del Centre of Engineering Education presso l’Universiti Teknologi della Malesia, sono i membri della commissione, al fianco di Charles Champion. I criteri di selezione riguardavano il successo quantificabile dell’iniziativa, la trasferibilità del concetto e la capacità di ispirare altre iniziative sulla diversità.

“Ci siamo congratulati con tutti e tre i finalisti poiché sono davvero riusciti a fare la differenza”, ha dichiarato John Beynon, Chairman del GEDC. “I progetti testimoniano il loro impegno e il duro lavoro che hannno portato a termine. Ora noi confidiamo nel fatto che i leader nel campo dell’ingegneria di tutto il mondo saranno ispirati a seguire il loro esempio e replicheranno le loro iniziative al fine di costruire una comunità globale di ingegneri caratterizzata da una maggiore diversità”.

(Ufficio Stampa Airbus)

Articolo scritto da JT8D il 4 Dic 2014 alle 6:17 pm.
Categorie: Enti e Istituzioni, Industria - Tags: ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus