ENAC: PROSEGUE LA DELOCALIZZAZIONE DI BORGO CARIOLA NEI PRESSI DELL’AEROPORTO DI PISA

ENAC: PROSEGUE LA DELOCALIZZAZIONE DI BORGO CARIOLA NEI PRESSI DELL’AEROPORTO DI PISA

Tempo di lettura: 1 minuto

Oggi, 19 febbraio 2015, l’ENAC ha stipulato altri quattro atti di acquisto di abitazioni nei pressi dell’Aeroporto di Pisa finalizzati a realizzare il piano di trasferimento degli abitanti di Borgo Cariola. La delocalizzazione di questo borgo è oggetto di un Accordo di Programma concluso tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il Ministero della Difesa, il Ministero dell’Economia e delle Finanze, l’ENAC, la Regione Toscana, gli Enti territoriali interessati e la SAT, società di gestione dell’Aeroporto di Pisa. Con i contratti firmati oggi dal Direttore Centrale Infrastrutture Aeroporti e Spazio Aereo dell’ENAC, Roberto Vergari, in rappresentanza dell’Ente, è stato praticamente raggiunto il 50% delle acquisizioni previste, nel pieno rispetto del cronoprogramma definito. Nei prossimi mesi, inoltre, ne verranno stipulati altri 10.

Contestualmente, peraltro, è stato avviato il piano delle demolizioni delle abitazioni acquisite nei mesi scorsi. L’ENAC e la SAT esprimono soddisfazione per le ulteriori acquisizioni odierne e per il rispetto del cronoprogramma di questa complessa operazione di delocalizzazione che ha coinvolto numerose istituzioni ed enti territoriali e che si concluderà nel 2016 con la completa demolizione del borgo e la contestuale destinazione delle aree liberate ad attività di carattere aeronautico.

(Ufficio Stampa ENAC)

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.