AIR ARABIA MAROC AGGIUNGE NAPOLI AL PROPRIO NETWORK IN ITALIA

Air Arabia Maroc, il vettore low cost leader in Marocco, espande i propri collegamenti nel mercato Europeo aggiungendo una nuova destinazione in Italia: la città di Napoli. Dal 30 marzo 2015, il vettore low cost amplierà la sua offerta di voli in Italia con due nuovi voli settimanali ogni lunedì e venerdì, tra Casablanca e la città partenopea. Il volo partirà il lunedì e il venerdì da Napoli Capodichino alle ore 12.20 e arriverà a Casablanca alle 14.40 ora locale. Il ritorno dal Marocco sarà effettuato sempre il lunedì e venerdì con partenza da Casablanca alle ore 07.10 ora locale per arrivare a Napoli Capodichino alle ore 11.20.

Napoli diventa così il quinto scalo italiano servito da Air Arabia Maroc dopo Milano - Orio al Serio, Cuneo, Venezia e Bologna. Adel Ali, Group Chief Executive Officer di Air Arabia, ha dichiarato: “Napoli è una città unica per chi vuole scoprire gli aspetti più affascinanti dell’Italia e del Mediterraneo. Introduciamo questo nuovo collegamento per soddisfare la crescente domanda che abbiamo ricevuto dai cittadini marocchini che vivono a Napoli e siamo lieti di offrire ai nostri clienti la possibilità di volare tra il Marocco e Napoli per un meraviglioso weekend o per alcune settimane, con un eccellente rapporto qualità-prezzo e i servizi innovativi che Air Arabia Maroc offre”.

Armando Brunini Amministratore Delegato di Gesac Spa - società di gestione dell’Aeroporto Internazionale di Napoli: “Grazie ad Air Arabia Maroc, si inaugura il primo collegamento per il Marocco che offrirà l’opportunità al pubblico campano di raggiungere Casablanca con volo di linea diretto. L’aeroporto di Napoli amplia in tal modo il proprio network di collegamenti anche verso l’area mediterranea, allargando gli orizzonti verso un bacino strategico per Napoli e per tutta la Campania”.

(Ufficio Stampa Gesac)

Articolo scritto da JT8D il 4 Mar 2015 alle 6:14 pm.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni, Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus