AIRBERLIN PRESENTA IL NUOVO ORIENTAMENTO STRATEGICO

airberlin intende orientarsi sempre più alle esigenze dei propri clienti così come valorizzare e promuovere la competenza e la motivazione dei propri dipendenti. Per la prima volta da quando ha assunto l’incarico di Chief Executive Officer (CEO), Stefan Pichler illustra le sue idee per un nuovo orientamento del gruppo airberlin. “La nostra strategia aziendale è chiara. Siamo una compagnia europea multi-hub che rispetto alla concorrenza presenta quattro vantaggi chiave: realizziamo il singolo prodotto a basso costo, vantaggio che intendiamo incrementare con la gestione coerente dei costi; abbiamo una posizione di mercato che presenta ulteriore potenziale di crescita rispetto a bacini d’utenza di rilievo; la nostra organizzazione di vendita per il settore turismo è molto forte e possiamo contare inoltre su dipendenti motivati ed entusiasti“, ha dichiarato Stefan Pichler questo martedì, aprendo la conferenza stampa che si tiene tradizionalmente alla vigilia della Borsa Internazionale del Turismo (ITB) di Berlino.

Stefan Pichler ha illustrato alcuni primi dettagli riguardanti il piano di turnaround 2015-2016, che si svolgerà in tre fasi. Nella prima fase schemi e processi di gestione verranno analizzati e allineati. Ci si aspetta netti miglioramenti a livello di pianificazione della rete, di gestione dei ricavi e di organizzazione commerciale. Nella seconda fase seguirà una migliore segmentazione del mercato e, ove necessario, il relativo adeguamento delle capacità. Ambedue le fasi saranno concluse entro la primavera 2016, per ottenere un sostanziale miglioramento dei risultati. Partendo da questa base si passerà quindi alla terza fase, che da aprile 2016 aprirà la strada verso la redditività e l’ulteriore ampliamento degli hub airberlin. L’obiettivo della redditività sarà realizzato tempestivamente, coinvolgendo tutti i dipendenti. Attualmente l’azienda sta introducendo una nuova cultura della comunicazione che, grazie all’incisività di un’azienda di medie dimensioni, contribuirà alla crescita della motivazione e del potenziale. “Abbiamo bisogno di fiducia reciproca, lavoro di squadra, determinazione, senso di responsabilità ed energia a qualsiasi livello. Dobbiamo promuovere la competenza, al di là delle gerarchie. Dobbiamo essere consapevoli della nostra situazione e allo stesso tempo avere il coraggio di agire con rapidità”, ha detto Pichler.

L’ottimizzazione dei processi e gli investimenti previsti hanno come target l’aumento del fatturato di airberlin e la creazione di ulteriori sinergie e nuovi introiti insieme ai partner. Componente essenziale di questa strategia è un nuovo modello tariffario.

In seguito a un’approfondita analisi di mercato, dal 5 maggio 2015 airberlin amplia il sistema tariffario per la breve e media distanza. Una novità è in particolare la tariffa one-way “JustFly”, che non prevede bagaglio gratuito ma offre un prezzo decisamente conveniente. Questo sistema comprenderà in futuro le quattro fasce tariffarie JustFly, FlyDeal, FlyClassic e FlyFlex+, che saranno adeguate in modo ancora più mirato alle richieste ed esigenze dei passeggeri. L’interessante tariffa JustFly sarà disponibile già a partire da 44 Euro, solo andata. Non prevede bagagli gratuiti ma offre per contro una più ampia disponibilità. “Il feedback dei nostri clienti è stato chiaro: proprio chi viaggia spesso sulle brevi distanze e solo con bagagli a mano, d’ora in poi prenotando con noi avrà ancora più vantaggi. Le nuove tariffe sono state ottimizzate per raggiungere interessanti gruppi target e accresceranno l’attrattiva di airberlin per nuovi passeggeri”, ha detto Stefan Pichler.

Grazie a un’esclusiva anteprima in occasione della manifestazione ITB i passeggeri potranno già farsi un’idea di questa tariffa vantaggiosa: a partire dalla mezzanotte del 4 marzo airberlin metterà in vendita per una settimana 1 milione di biglietti a partire da 44 euro (one-way). Questi biglietti esclusivi offerti in occasione dell’anteprima sono prenotabili su airberlin.com/aktion

Un contributo importante all’orientamento al cliente e parte essenziale del focus sui servizi è il miglioramento del servizio clienti. Le risorse per la gestione dei rimborsi dovuti a ritardi di volo o bagagli smarriti saranno triplicate con investimenti importanti. A partire da giugno 2015 il cliente riceverà un primo feedback entro 24 ore, mentre la relativa pratica sarà poi chiusa entro 7 giorni. “airberlin era e sarà anche in futuro la compagnia aerea dal cuore grande. Per me è importante che i clienti anche in caso di richieste o reclami sappiano di essere in buone mani. Solo così sarà possibile una percezione positiva dell’esperienza di viaggio, anche in caso di imprevisti. Vogliamo che i nostri passeggeri, a partire dall’estate, notino fortemente la differenza anche rispetto alla concorrenza”, ha dichiarato Stefan Pichler illustrando una delle maggiori novità per l’anno 2015.

Un altro elemento del focus sui servizi sarà l’introduzione di un comitato clienti a partire da maggio 2015. airberlin intende confrontarsi a intervalli regolari con agenzie di viaggio, tour operator, clienti aziendali e privati sui prodotti, i servizi e l’esperienza di acquisto. L’obiettivo è una maggiore partecipazione di questi vari gruppi al processo di innovazione e miglioramento, per consentire una più rapida sintonizzazione con le varie esigenze e accrescere l’attrattività dei servizi.

La Borsa del turismo ITB di quest’anno e l’insieme delle priorità strategiche delineate sono caratterizzati da una forte attenzione all’offerta turistica, aspetto che andrà sviluppato anche in futuro. airberlin afferma così il proprio ruolo di leader sul mercato dei voli in partenza dalla Germania, dall’Austria e dalla Svizzera con destinazione Spagna e Grecia. Un notevole ampliamento dell’offerta per l’Italia è stato ottenuto grazie alla stretta collaborazione con Alitalia, che prevede un totale di oltre 700 voli a settimana verso città come Venezia, Roma, o la Sicilia. Anche nel 2015 si svilupperà ulteriormente il segmento dei voli in partenza da Düsseldorf e Monaco di Baviera diretti ai Caraibi, per completare così l’offerta turistica sulla lunga distanza. Il vasto programma USA prevede voli verso destinazioni turistiche chiave quali New York, Miami, Fort Myers e Los Angeles. Insieme alla compagnia aerea partner American Airlines, membro dell’alleanza oneworld®, airberlin offre oltre 2.500 voli settimanali in codeshare. Si aggiungono poi altri voli verso l’Asia e l’Africa per i passeggeri airberlin, NIKI e Etihad Airways, il cui hub di Abu Dhabi è più volte meta giornaliera delle partenze dalla Germania e dall’Austria.

“Al di là della pura offerta turistica per la breve e la lunga distanza, proprio questo segmento costituisce un elemento centrale della nostra attività commerciale. Il confronto e la condivisione con oltre 100 tour operator sono impareggiabili, e ci impegneremo a fondo per rafforzare la nostra posizione in una partnership attiva”, ha dichiarato Pichler, sottolineando chiaramente l’importanza di questo settore commerciale. Pensando a chi offre pacchetti dinamici airberlin ha creato i presupposti tecnici per l’ottimizzazione della qualità e dell’aggiornamento dei dati. Da questo segmento airberlin si aspetta uno dei principali impulsi alla crescita per l’anno corrente.

Oltre al settore turistico, nel quadro della campagna vendite si punterà a sviluppare anche altri canali commerciali. airberlin introduce dunque per l’offerta business il nuovo marchio “airberlin business benefits“, proponendo ai clienti aziendali un insieme di tre prodotti: al noto programma Business Points, che sarà costantemente ampliato e migliorato, si aggiungono ora il nuovo prodotto Business Pro, che consente il cambio gratuito di prenotazione anche per la fascia tariffaria FlyClassic, e Business Prime, modello aziendale a rate firmato airberlin, con possibilità e flessibilità ancora maggiori. L’offerta così ampliata sarà presentata in futuro su una nuova piattaforma di prenotazione, grazie alla quale i clienti aziendali avranno a disposizione ancora più opzioni. “Il segmento Business Travel è altamente strategico per airberlin e sta registrando una notevole crescita. Con ulteriori miglioramenti a livello di prodotto mediante la “Full-Flat Business Class” e l’introduzione di nuovi sedili per i viaggi intercontinentali, abbiamo creato i migliori presupposti di base. Ora si tratta di ottimizzare il nostro approccio al mercato insieme ai nostri clienti con una configurazione strategica delle tariffe”, ha osservato Pichler.

I moderni canali di vendita online e le app sposano alla perfezione lo stile di vita digitale e consentono di raggiungere nuovi gruppi di clienti, cosa su cui airberlin intende puntare fortemente. L’app airberlin per iPhone ha ormai oltre un milione di utenti, mentre uno su quattro passeggeri airberlin attualmente fa uso dell’offerta mobile: una tendenza, questa, in crescita. La novità lanciata in occasione della ITB è un’app Android con cui l’utente può effettuare anche il check-in, scegliere o cambiare il posto a sedere, spedire carte d’imbarco o salvarle direttamente sullo smartphone. L’app fornisce inoltre informazioni sul meteo delle destinazioni, consente di gestire le prenotazioni e visualizzare lo status attuale topbonus nonché il saldo delle miglia.

Il sito airberlin.com conta ogni anno 90 milioni di visitatori e realizza oltre un terzo del fatturato totale di vendita. Per le prenotazioni online airberlin offre la garanzia della tariffa migliore: se lo stesso volo, il giorno della prenotazione, è offerto su un altro portale online a una tariffa inferiore di oltre dieci euro, airberlin rimborsa la differenza al cliente.

I frequent flyer che partecipano a un programma miglia diverso e scelgono di passare a topbonus porteranno con sé lo status raggiunto, effettuando un cosiddetto status match. I frequent flyer che scelgano di effettuare lo status match potranno godere da subito di notevoli vantaggi di status senza la necessità di accumularli gradualmente. Con 25.000 miglia o 24 voli i partecipanti al programma topbonus ottengono lo status Silver, quando ad esempio, per ottenere lo stesso status, il maggior concorrente tedesco prevede 35.000 miglia o 30 voli.

Alla ITB airberlin presenta i nuovi sedili Recaro, che garantiscono ai passeggeri ben tre centimetri di spazio in più per le gambe. Entro il 2017 sarà attrezzata l’intera flotta per la media distanza. I nuovi sedili sono dotati di presa USB per collegare e mettere in carica dispositivi come smartphone, tablet o computer portatili. Si tratta di un importante elemento del programma di potenziamento della flotta con il servizio Internet. Due aerei Airbus A320 impiegati per i voli verso Abu Dhabi sono già stati dotati del nuovo sistema.

I lavori di installazione stanno proseguendo, ed entro la fine del 2015 saranno dotati del sistema “airberlin connect” tra i 25 e i 30 aerei. airberlin prevede di concludere la dotazione dell’intera flotta entro tre anni.

Nuove, esclusive aree di attesa riservate ai partecipanti al programma topbonus con status Silver e superiori saranno inaugurate a marzo e aprile 2015 a Norimberga e Stoccarda, integrando così le esclusive aree già esistenti a Berlino, Düsseldorf, Amburgo, Colonia, Monaco di Baviera e Vienna. Fino al momento dell’imbarco i passeggeri avranno a disposizione, nelle vicinanze del gate, bevande calde e fredde, la connessione Wi-Fi gratuita e un’ampia offerta di giornali e riviste in formato cartaceo e digitale.

(Ufficio Stampa airberlin)

Articolo scritto da JT8D il 4 Mar 2015 alle 6:40 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus