ENAC: LA RIQUALIFICAZIONE DELLA PISTA DELL’AEROPORTO DI PISA GARANTISCE ALLO SCALO CAPACITA’ OPERATIVE A LIVELLO DEGLI AEROPORTI INTERNAZIONALI

Oggi, 27 marzo 2015, presso l’Aeroporto Galileo Galilei di Pisa, si è svolta la cerimonia di riapertura della pista di volo dello scalo pisano a cui hanno partecipato per l’ENAC il Presidente Vito Riggio e i responsabili delle strutture tecniche dell’Ente competenti per materia. Il Presidente Riggio, nel corso della cerimonia, ha sottolineato: “La nuova dotazione infrastrutturale garantisce all’Aeroporto di Pisa una continuità operativa al pari dei principali aeroporti italiani ed europei con i quali il sistema aeroportuale della Regione Toscana potrà competere ad armi pari, secondo la logica di razionalizzazione indicata dal Piano Nazionale degli Aeroporti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti sul quale è stata raggiunta l’intesa Stato-Regioni. L’Aeroporto di Pisa, in particolare, avrà proprio una vocazione internazionale specializzandosi, secondo le previsioni, sul traffico intercontinentale”.

Il Direttore Generale Alessio Quaranta nel commentare la riapertura della pista di volo, ha evidenziato: “Con i lavori inaugurati oggi sono state riqualificate le pavimentazioni delle infrastrutture implementando i requisiti prestazionali sia in termini di safety sia di comfort nella percorrenza degli aeromobili. Ciò rappresenterà un ulteriore impulso allo sviluppo del traffico aereo con le conseguenti ricadute positive sull’economia del territorio pisano e dell’intera regione. Di particolare apprezzamento, inoltre, il contenimento dell’impatto ambientale determinato da queste opere, frutto di un’attenzione delle Istituzioni a favore della qualità della vita degli abitanti nelle zone limitrofe allo scalo”.

I lavori inaugurati oggi comprendono la riqualificazione della pavimentazione della pista principale, la realizzazione del nuovo raccordo tra la pista principale e quella secondaria per consentire l’anticipo del decollo verso la città, contribuendo alla riduzione dell’impatto acustico, nonché l’adeguamento della portanza delle superfici di sicurezza (Strip e R.E.S.A.). Il piano degli interventi comprende anche l’adeguamento del sistema di luci pista (AVL) che consentirà il miglioramento dell’operatività dello scalo in condizioni di bassa visibilità e il passaggio di categoria operativa della pista principale da CAT I a CAT II-III. Sono, inoltre, state sostituite/implementate le lampade a tecnologia alogena con le nuove e più performanti tecnologie a LED. Verranno inoltre realizzati importanti interventi di miglioramento delle aree di sicurezza delle aree a verde adiacenti la superficie pavimentrata della pista principale.

Le opere rientrano nell’ambito dei lavori previsti dal Master Plan della società di gestione SAT S.p.A, presentato nel 2014 e adeguato le previsioni di sviluppo dello scalo all’orizzonte temporale del 2028. Gli interventi sono stati studiati nell’ottica di un contenimento dell’impatto ambientale, del miglioramento delle circolazione a terra dei velivoli nonché del miglioramento delle capacità operative dello scalo aeroportuale.

(Ufficio Stampa ENAC)

Articolo scritto da JT8D il 27 Mar 2015 alle 5:59 pm.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni, Enti e Istituzioni - Tags: , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus