ETIHAD AIRWAYS: NUOVI STUDI MOSTRANO CHE LE COMPAGNIE STATUNITENSI HANNO RICEVUTO BENEFICI

Una ricerca commissionata da Etihad Airways, la compagnia aerea nazionale degli Emirati Arabi Uniti, ha quantificato una serie di benefici e concessioni governative ricevute dai principali vettori statunitensi. Secondo quanto dichiara Etihad Airways, queste compagnie aeree statunitensi hanno ricevuto benefici per un valore di 71,48 miliardi di dollari USA, cifra che è cresciuta rispetto ai 70 miliardi di dollari del 2000. L’agenzia di consulenza internazionale The Risk Advisory Group, che ha condotto la ricerca per conto di Etihad Airways, ha rilevato che la maggior parte dei benefici provenivano dalla riorganizzazione secondo il Capitolo 11 del US Federal Bankruptcy Code.

Etihad Airways prosegue affermando che ha fermamente respinto le affermazioni delle maggiori compagnie statunitensi in merito alle sovvenzioni ricevute e ha affermato pubblicamente di aver ricevuto prestiti di capitale e azionari dal suo azionista unico, il Governo di Abu Dhabi, il più grande emirato degli Emirati Arabi Uniti e capitale dello stato.

Rendendo pubblici i risultati di The Risk Advisory Group, il General Counsel and Company Secretary di Etihad Airways, Jim Callaghan, oggi ha affermato: “Non contestiamo la legittimità dei benefici forniti ai vettori statunitensi dal governo americano e dai tribunali fallimentari. Vogliamo semplicemente sottolineare il fatto che i vettori statunitensi hanno ricevuto e continuano a ricevere benefici da un regime legale favorevole, come protezione dal fallimento e garanzie pensionistiche, esenzioni da alcune tassazioni, e altri benefici. Questi benefici, disponibili generalmente solo per i vettori statunitensi, hanno creato un mercato fortemente distorto in cui compagnie aeree come Etihad Airways devono competere”.

Callaghan ha affermato che i dati prodotti da The Risk Advisory Group erano ponderati, quantificabili, credibili e ottenuti attraverso registri e dichiarazioni pubbliche. Callaghan ha dichiarato che le attuali affermazioni delle maggiori compagnie statunitensi, che sostenevano di essere state danneggiate da Etihad Airways, erano infondate e che si trattava di un tentativo di ostacolare la competizione di qualità. “Non c’è prova di nessun tipo di danno causato da Etihad Airways ad alcuna delle tre grandi compagnie aeree statunitensi”, ha affermato Callaghan. “La politica statunitense di Open Skies ha fornito una maggiore scelta e un migliore servizio per milioni di consumatori, un maggiore accesso per le compagnie aeree da e per l’America e ha registrato profitti per le principali compagnie aeree negli Stati Uniti. È il momento di riportare l’attenzione alla vera questione: la politica degli Open Skies sta portando i benefici per i quali era stata pensata e siamo tutti vincitori”.

(Ufficio Stampa Etihad Airways)

Articolo scritto da JT8D il 15 Mag 2015 alle 3:20 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus