IL DIRETTORE GENERALE DI ENAC PARTECIPA ALLA 43° ASSEMBLEA DI EUROCONTROL

Si è svolta oggi, 21 maggio, a Bruxelles la 43a riunione del Provisional Council di Eurocontrol, l’Agenzia intergovernativa che gestisce la navigazione aerea sui cieli del continente europeo, in seno alla quale il Provisional Council è l’organo responsabile dell’attuazione della politica generale e dell’implementazione e supervisione degli atti adottati. Per l’ENAC hanno partecipato il Direttore Generale Alessio Quaranta, che ha ricoperto dal 2011 al 2014, per i due mandati consecutivi consentiti, il ruolo di Vice Presidente del Provisional Council, il Vice Direttore Generale Benedetto Marasà e il Direttore Centrale Regolazione Tecnica Alessandro Cardi, insieme ai delegati dello Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, dell’ENAV e della Rappresentanza Permanente d’Italia presso l’Unione Europea.

Eurocontrol è l’Agenzia intergovernativa fondata nel 1960 di cui l’Italia fa parte dal 1995. Sono quaranta i Paesi membri, oltre la rappresentanza dell’Unione Europea. Eurocontrol ha un ruolo chiave anche nella gestione di situazioni di crisi che coinvolgono l’aviazione civile e che richiedono coordinamento e decisioni uniformi per tutti gli Stati aderenti. Vari i temi di rilievo sui quali si sono confrontati oggi i membri del Provisional Council.

Tra questi ricordiamo la gestione della rete del traffico condiviso e il raggiungimento dei target di riferimento concernenti puntualità e capacità di traffico. La riforma di Eurocontrol e le discussioni in corso nell’ambito dello “Study Group of Alternates to the Permanent Commission” in merito alla Governance, i principali servizi, il ruolo e le attività dell’Agenzia, anche in relazione alla revisione del Regolamento sul Cielo Unico Europeo (Single European Sky II +). Il contributo fornito da Eurocontrol allo sviluppo e l’attuazione del programma SESAR (Single European Sky Air Traffic Management Research) con particolare riguardo alle prestazioni dell’Agenzia nell’area ambientale, finalizzate alla riduzione delle emissioni gassose e acustiche imputabili al trasporto aereo.

Il futuro coinvolgimento del Comitato Permanente di Interfaccia Civile Militare (CMIC - Civil and Military Interface Standing Committee) nelle attività collegate ai sistemi aerei a pilotaggio remoto (RPAS – Remotely Piloted Aircraft System) e altre tematiche di coordinamento civile-militare discusse al MAB - Military Air Traffic Management Board. Diverse questioni amministrative concernenti: il Business Plan dell’Agenzia per il quinquennio 2016-2020 e le proposte dell’ANSB, Air Navigation Service Board, in merito alla definizione degli obiettivi strategici, le priorità e le fonti di finanziamento di Eurocontrol, inclusa l’estensione del principio UPP - User Pays Principle; le questioni finanziarie all’attenzione del Comitato SCF - Standing Committee on Finance, tra le quali i contributi di partecipazione e il raggiungimento degli obiettivi di performance da parte degli Stati membri e il sistema pensionistico dell’Agenzia.

Il ruolo della Commissione SRC, Safety Regulation Commission, responsabile dello sviluppo e dell’attuazione della regolamentazione di sicurezza e il suo rapporto con l’attività di analisi e gestione degli eventi aeronautici condotta da EASA, l’Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea. Il coordinamento e la collaborazione tra Eurocontrol e la Commissione Europea, anche con riguardo alle relazioni esterne, come, ad esempio, con Cina e Brasile. Gli argomenti affrontati saranno oggetto di ulteriore approfondimento nell’ambito del prossimo Provisional Council di Eurocontrol previsto per l’8 e 9 dicembre 2015.

(Ufficio Stampa ENAC)

Articolo scritto da JT8D il 21 Mag 2015 alle 5:18 pm.
Categorie: Enti e Istituzioni - Tags: ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus