ETIHAD AIRWAYS: PROFITTI IN CRESCITA PER IL QUARTO ANNO CONSECUTIVO

Etihad Airways, la compagnia aerea nazionale degli Emirati Arabi Uniti, ha raggiunto nel 2014 i suoi migliori risultati finanziari di sempre, registrando un utile netto di 73 milioni di dollari, per un fatturato complessivo di 7,6 miliardi di dollari, con una crescita rispettivamente del 52,1% e del 26,7% rispetto all’anno precedente. La performance da record, che ha segnato il quarto anno consecutivo di redditività netta della compagnia aerea, ha registrato inoltre una crescita del 32,5% dell’utile al lordo di interessi e imposte (EBIT) pari a 257 milioni di dollari USA. L’utile al lordo di interessi, imposte, ammortamenti e affitti (EBITDAR) è aumentato del 16,2%, che corrisponde a 1,1 miliardi di dollari, rappresentando un margine del 15% sul totale dei ricavi.

I bilanci finanziari di Etihad Airways sono controllati da KPMG e sono conformi agli International Financial Reporting Standards (IFRS).

James Hogan, President e Chief Executive Officer di Etihad Airways, ha dichiarato: “Il nostro azionista ha stabilito un chiaro mandato commerciale per questo business e noi continuiamo a produrre risultati a fronte di tale mandato. Il nostro impegno è finalizzato alla redditività sostenibile e il nostro quarto anno di utile netto, in un momento in cui continuiamo a investire in nuove rotte, nuovi aeromobili, nuovi prodotti e nuove infrastrutture necessarie per competere in modo efficace, dimostra la nostra perseveranza al raggiungimento di questo obiettivo. La nostra performance nel 2014 ha consolidato la posizione di Etihad Airways come una compagnia aerea internazionale di primo livello, redditizia e autosufficiente. Abbiamo continuato a crescere, non solo in termini di dimensioni, reputazione e prestazioni, ma anche in maturità, evolvendoci da compagnia aerea a gruppo globale diversificato nel settore dell’aviazione e del turismo. Ciò è stato ottenuto attraverso una strategia unica che unisce la crescita organica come leader nel settore con un’ampia serie di partnership e partecipazioni di minoranza in altre compagnie aeree in tutto il mondo”.

Etihad Airways ha trasportato un totale di 14,8 milioni di passeggeri nel 2014, con un aumento del 22,3% anno su anno. Il Revenue Passenger Kilometres (RPK) - che misura i viaggi dei passeggeri - è aumentato del 23,6% pari a 68,6 miliardi (55,5 miliardi), mentre i posti disponibili per chilometro (ASK) - che rappresentano la capacità - è cresciuto del 21,8% raggiungendo 86,6 miliardi (71,1 miliardi). La crescita della domanda dei passeggeri e delle entrate nei 12 mesi ha continuato a superare l’aumento della capacità di Etihad Airways, mettendo in evidenza la forza della sua strategia di crescita a lungo termine.

I numeri dei passeggeri sono stati rafforzati dal continuo miglioramento della rete globale di Etihad Airways lo scorso anno. La compagnia aerea ha lanciato voli verso 10 nuove destinazioni in otto paesi - Los Angeles, Dallas, San Francisco, Roma, Zurigo, Medina, Yerevan, Jaipur, Phuket e Perth - e aumentato la capacità in 23 rotte esistenti. Entro la fine dell’anno, la capacità media su tutto il netowrk è stata del 79,2%, rispetto al 78% nel 2013.

Uno dei principali catalizzatori della crescita di Etihad Airways nel 2014 è stata la sua strategia di partnership, basata su ampi accordi di codeshare e il suo approccio unico che prevede la partecipazioni di minoranza in compagnie aeree di importanza strategica. Ciò ha accelerato la crescita del network, offrendo a Etihad Airways la rete di collegamenti più grande di qualsiasi altro vettore mediorientale, raggiungendo oltre 500 destinazioni. Ha aumentato le vendite e le opportunità di marketing nei mercati chiave, oltre a permettere significative sinergie di business e risparmi sui costi. Questa strategia ha prodotto un fatturato di 1,1 miliardi di dollari nel 2014, con un aumento del 37,7% (820 milioni), e rappresenta il 24% del totale derivante dall’utile passeggeri di Etihad Airways.

Nel 2014, Etihad Airways ha ricevuto l’approvazione finale per il suo investimento del 49% in Air Serbia. Ha inoltre investito 560 milioni di Euro per l’acquisizione di una partecipazione del 49% nella nuova Alitalia, una quota del 75% in Alitalia Loyalty, che gestisce il programma frequent flyer MilleMiglia, e il futuro acquisto di cinque coppie di slot al London Heathrow Airport, che saranno dati in locazione ad Alitalia. L’operazione è effettiva dal 31 dicembre 2014, a seguito dell’approvazione della Commissione Europea.

Air Serbia e Alitalia sono le ultime arrivate nella rete di equity partner di Etihad Airways. Etihad Airways possiede anche partecipazioni di minoranza in airberlin, Air Seychelles, Aer Lingus (quota aumentata al 4,99% nel 2014), Jet Airways e Virgin Australia (quota aumentata al 22,9% nel 2014). Un investimento nella svizzera Etihad Regional, operata da Darwin Airline, è stato formalizzato dopo l’approvazione del Governo svizzero all’inizio di quest’anno.

Etihad Airways ha lanciato nuovi accordi di codeshare con Air Europa, jetBlue, Philippine Airlines, GOL, SAS, Hong Kong Airlines e Aerolineas Argentinas, mentre i codeshare esistenti di Etihad Airways con South African Airways, Alitalia e Jet Airways sono stati significativamente ampliati.

Inoltre l’anno scorso è stato lanciato Etihad Airways Partners, utilizzando un modello di cooperazione con le partnership per offrire una maggiore scelta ai passeggeri attraverso migliori collegamenti e orari, oltre a maggiori benefici per i frequent flyer. La partnership si basa anche sulla creazioni di più ampie sinergie per le compagnie aeree partecipanti, che attualmente comprendono airberlin, Air Serbia, Air Seychelles, Alitalia, Etihad Airways, Etihad Regional, Jet Airways e NIKI.

Un ulteriore esempio della crescita di Etihad Airways è stata l’ampliamento del programma di fidelizzazione Etihad Guest. Nel 2014 il numero dei membri è passato da 2.3 milioni a 2.9 milioni, segnando una crescita del +26,1% e un incremento medio di 50.000 nuovi iscritti ogni mese. Etihad Guest è entrato nella sua prossima fase di crescita dopo essere diventato un entità giuridica a sé stante. Con questa atto sarà supportato il suo sviluppo come una delle principali organizzazioni di fidelizzazione clienti e di servizi di marketing, aumenterà il coinvolgimento dei suoi membri e i ritorni per i partner del programma.

Anche la divisione cargo di Etihad Airways ha presentato una performance di rilievo nel 2014, diventando una società da un miliardo di dollari un anno prima del previsto. I ricavi cargo sono aumentati del 19,2% raggiungendo 1,1 miliardi di dollari, con volumi merci e posta in crescita: da 487.000 a 569.000 tonnellate.

“Etihad Cargo ha costantemente superato le performance del mercato globale. La sua impressionante crescita nel 2014, pari al +17% nel rapporto tonnellate-chilometri è quattro volte più alta rispetto alla media del settore”, ha affermato Hogan. “Oggi, Etihad Cargo è uno dei più grandi operatori cargo del mondo. Prevediamo una crescita significativa per il 2015, guidata da iniziative chiave per espandere la sua capacità e portata e sfruttando tutte le nostre partneship, a partire dalle equità partnership”.

Etihad Airways ha inoltre effettuato importanti investimenti nelle proprie infrastrutture a lungo termine, diversificando le sue attività al fine di garantire un maggiore controllo sui propri standard di servizio e di consegna.

Nel 2014, la divisione di velivoli ad ala fissa di Horizon International Flight Academy è stata acquisita da Mubadala e ha portato alla creazione di Etihad Flight College, che forma fino a 200 cadetti ogni anno e fornisce a Etihad Airways la prossima generazione di piloti addestrati. Le divisioni “non motore” di Abu Dhabi Aircraft Technologies (ADAT) sono state acquistate da Mubadala e brandizzati Etihad Airways Engineering. L’investimento comprende hangar, officine e impianti di verniciatura ad Abu Dhabi, oltre a manutenzione specialistica e capacità ingegneristiche. Questi investimenti hanno rafforzato la capacità di Etihad Airways di gestire la manutenzione dei componenti di bordo dei propri aeromobili, nonché a sostegno degli equity partners e di clienti terzi.

Etihad Airways ha continuato a diversificare il proprio portfolio globale di fonti di finanziamento e ha ampliato la rete di relazione presiti con 75 finanziatori, investitori e locatori. Nel corso dell’anno, Etihad Airways ha garantito 3,5 miliardi dollari di finanziamento del debito nei mercati finanziari.

Inoltre, Etihad Airways, insieme ai suoi equità partner Alitalia, airberlin, Air Serbia, Air Seychelles e Jet Airways, sta costruendo una piattaforma di finanziamento globale che permetterà a ogni soggetto di avere, nel prossimo futuro, i fondi adeguati attraverso una soluzione di finanziamento completa.

Alla fine del 2014 la flotta di Etihad Airways comprendeva 110 aeromobili (+23,6% anno su anno), con una vita media di 5,5 anni, una delle più giovani nel settore. La compagnia aerea ha preso in consegna il suo primo Airbus A380 e il suo primo Boeing 787-9 nel mese di dicembre, offrendo su entrambi i rivoluzionari aerei nuovi standard di ospitalità a bordo, oltre a un notevole risparmio di carburante e miglioramenti ambientali.

Ulteriori nove velivoli Airbus (due A330-200, tre A321, tre A320 e un A330-200F) e sei Boeing (un 777-300ER, cinque 777-200LR) sono stati ricevuti nel 2014, mentre è stata ampliata la capacità di locazione per sostenere la rapida crescita della compagnia aerea.

Oltre 200 aerei sono attualmente in ordine, insieme alle opzioni e ai diritti di acquisto per ulteriori 66 aeromobili. Nel 2015, Etihad Airways prevede di introdurre 16 aeromobili nella sua flotta, tra cui nove a fusoliera larga (un Boeing 777-300ER, quattro Boeing 787 Dreamliner e quattro Airbus A380) e sette Airbus A320 a fusoliera stretta (sei A321 e un A320 ).

Hogan ha aggiunto: “La nostra capacità di offrire il miglior servizio possibile è stata rafforzata da una serie di importanti sviluppi lo scorso anno, tra cui l’arrivo dei nostri primi Airbus A380 e Boeing 787, l’introduzione della nostra livrea “Facets of Abu Dhabi”, il lancio di The Residence, by Etihad, la nostra prossima generazione di prodotti di First, Business ed Economy Class e sofisticate nuove uniformi, presentate per la prima volta lo scorso anno”.

Il lancio del primo Airbus A380 della compagnia aerea e il primo Boeing 787, insieme alle nuove divise del personale di bordo, ha ricevuto una risposta sorprendente da parte del pubblico e ha portato a un notevole aumento della brand awareness online. Solamente sui social media, il brand Etihad Airways ha raccolto oltre 145 milioni di impression in tutto il mondo nelle due settimane successive al lancio.

Altri sviluppi di prodotti e servizi nel 2014 hanno incluso l’apertura di lounge di prim’ordine a Sydney e ad Abu Dhabi, così come la prima lounge arrivi di Etihad Airways, anch’essa ad Abu Dhabi. La compagnia aerea ha lanciato un importante programma per migliorare il riposo degli ospiti durante il volo, introducendo in edizione limitata un kit di cortesia ispirato agli Emirati e progettato in collaborazione con Sougha; inoltre ha accolto la sua millesima flying nanny per il supporto dei bambini a bordo, ha completato l’installazione di una rete Wi-Fi su tutti i suoi aeromobili con nuova livrea, e ottenuto progressi relativi all’introduzione della TV in diretta e della connettività mobile sui velivoli a fusoliera larga.

Uno degli obiettivi principali di Etihad Airways è quello di contribuire allo sviluppo di un settore dei biocarburanti sostenibili da un punto di vista commerciale ad Abu Dhabi, in collaborazione con partner internazionali come Masdar Institute, Boeing, GE, Total, Takreer e altri. Nel gennaio 2014, la compagnia aerea ha condotto un volo dimostrativo con un Boeing 777-300ER, alimentato dal primo biocarburante prodotto nell’aviazione emiratina.

Hogan ha affermato: “Anche se la nostra crescita è continuata rigorosamente secondo i piani nel 2014, siamo attualmente di fronte a sfide esterne senza precedenti. Di particolare interesse è stato l’aumento del sentimento protezionista aggressivo in Europa e negli Stati Uniti, dove Etihad Airways e le sue compagnie aeree partner sono prese di mira. Questi tentativi di limitare la concorrenza sono dannose per la scelta dei consumatori. Minacciano di danneggiare i notevoli progressi che la nostra compagnia ha fatto per offrire migliori connessioni di viaggio, standard di prodotto e di servizio e rapporto qualità-prezzo. Nonostante questi ostacoli, Etihad Airways continuerà a crescere come previsto nel 2015, lavorando con i nostri equity partner e di codeshare di tutto il mondo per servire le destinazioni che i nostri ospiti desiderano visitare e nei tempi in cui vogliono viaggiare”.

Etihad Airways ha vinto oltre 55 premi nel 2014, tra cui la nomina come World’s Leading Airline per il sesto anno consecutivo ai World Travel Awards (WTA).

A fine del 2014, Etihad Airways ha assunto 24.206 persone di 144 nazionalità, + 37,5% rispetto all’anno precedente.

La nazionalità emiratina rimane la predominante tra il totale dei dipendenti che vivono negli Emirati Arabi Uniti, così come tra i dipendenti a livello manageriale, dirigenziale e all’interno della comunità di piloti di Etihad Airways. Nel 2014 il numero di dipendenti emiratini è aumentato di oltre il 37%, contando 2.017 risorse, a seguito di un anno record per l’assunzione di cittadini degli Emirati Arabi Uniti.

Etihad Airways ha ricevuto elogi per la sua strategia di sviluppo nazionale negli Emirati Arabi Uniti, finalizzata alla costruzione di capacità specifiche per la compagnia aerea per il futuro con oltre 20 programmi specializzati in tutta l’azienda per i dirigenti universitari, tra cui manager del settore vendite e delle operazioni aeroportuali, piloti cadetti, ingegneri tecnici addetti ai servizi e agenti del contact center. La compagnia aerea ha annunciato il suo impegno a lungo termine di assumere ulteriori 6.000 dipendenti emiratini entro il 2020.

“Etihad Airways è uno dei nuovi datori di lavoro più popolari in tutto il mondo e del ventunesimo secolo, classificato da LinkedIn come uno dei 100 posti di lavoro più desiderati. Cerchiamo di attirare i migliori talenti del settore e sta funzionando. Creiamo posti di lavoro in tutti i mercati in cui operiamo e la nostra forza lavoro oggi comprende oltre 140 nazionalità”, ha dichiarato Hogan. “L’anno scorso, abbiamo avuto richieste di lavoro che superavano di 57 volte il numero delle posizioni aperte, che comprendevano 1.700 posizioni negli equipaggi e circa 500 posizioni per piloti”.

(Ufficio Stampa Etihad Airways)

Articolo scritto da JT8D il 28 Mag 2015 alle 6:12 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus