ITALIA E CILE PIU’ VICINE CON IL NUOVO VOLO ROMA-SANTIAGO

Nel primo giorno della Visita Ufficiale del Presidente del Consiglio Matteo Renzi in Cile, insieme a una delegazione di grandi imprese italiane e di Confindustria, Alitalia conferma il proprio impegno a sviluppare la rete di collegamenti diretti tra Italia e America Latina. Alitalia collegherà per la prima volta l’Italia con il Cile con un volo diretto senza scali tra Roma e Santiago che verrà inaugurato il prossimo 1 maggio. Con questo nuovo volo Alitalia diventano 5 le destinazioni servite da Alitalia in America Latina e 11 nelle Americhe. A giugno comincerà ad operare anche il volo Roma - Città del Messico.

Il Cile rappresenta una delle economie leader in America Latina, con un rischio paese tra i più bassi del mondo, che sta affrontando un’importante fase di riforme e che ha un grande potenziale di crescita grazie alla sua stabilità macroeconomica. L’inflazione ed i tassi di interesse sono su livelli molto bassi e il paese vanta il più alto numero di accordi commerciali che coprono l’85% del commercio internazionale attraverso 61 Free Trade Agreements. L’Italia rappresenta il secondo partner commerciale europeo del Cile, nonché l’undicesimo a livello globale, con crescenti investimenti di aziende italiane leader nei settori dell’energia, delle costruzioni e dell’agroalimentare. Il nuovo volo costituisce una importante piattaforma per lo sviluppo del turismo cileno verso l’Italia e favorirà importanti benefici economici in termini di interscambio tra i due Paesi, sia attraverso maggiori investimenti italiani in Cile che attraverso lo sviluppo di investimenti cileni in Italia.

Luca Cordero di Montezemolo, Presidente di Alitalia, ha dichiarato: “Con questa rotta oltre a rafforzare i legami economici tra l’Italia e il Cile, continuiamo ad accrescere la nostra presenza in Sud America”.

(Ufficio Stampa Alitalia)

Articolo scritto da JT8D il 23 Ott 2015 alle 5:53 pm.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni, Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus