IL GRUPPO EMIRATES ANNUNCIA I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2015-2016

Il Gruppo Emirates ha annunciato i risultati del primo semestre 2015-16. Le entrate del Gruppo hano raggiunto 46,1 miliardi AED (US $ 12,6 miliardi) per i primi sei mesi dell’ anno finanziario 2015-16, in calo del 2,3% rispetto ai 47,2 miliardi AED (US $ 12,9 miliardi) dello stesso periodo dello scorso anno, riflettendo l’impatto del dollaro forte nei confronti delle principali valute. Il Gruppo ha segnato una delle sue migliori performance di profitto semestrale di sempre, con un utile netto in aumento a 3,7 miliardi di AED (US $ 1,0 miliardi), in crescita del 65% sui risultati dell’anno precedente. La liquidità del Gruppo al 30 Settembre 2015 era pari a AED 14,8 miliardi (US $ 4,0 miliardi), a fronte di AED 20,0 miliardi (US $ 5,5 miliardi) al 31 marzo 2015. Ciò è dovuto agli investimenti in corso, soprattutto in nuovi aeromobili, infrastrutture e acquisizioni di aziende.

Lo Sceicco Ahmed bin Saeed Al Maktoum, Chairman e Chief Executive, Emirates Airline and Group, ha dichiarato: “I nostri dati sono stati colpiti duramente dal dollaro USA forte nei confronti delle altre principali valute. La situazione per il cambio valuta, combinata con il costante conflitto regionale e deboli prospettive economiche in molte parti del mondo, hanno smorzato l’impatto positivo dei prezzi del carburante più bassi durante la prima metà del nostro anno finanziario 2015-16. Emirates ha preso la decisione di passare i risparmi dei prezzi del carburante più bassi ai nostri clienti tagliando le fuel surcharges e abbassando le tariffe attraverso il network”.

Ha poi aggiunto: “Questo gruppo sta segnando una delle sue performance più redditizie di sempre nel primo semestre. Nei primi sei mesi di quest’anno Emirates e Dnata sono cresciuti in termini di capacità e portata globale. Guardando al futuro continueremo a costruire sui nostri punti di forza, investendo per migliorare l’efficienza e fornire i migliori risultati ai clienti. Allo stesso tempo terremo d’occhio le opportunità strategiche di crescita, restando agili in modo da poter rispondere efficacemente alle sfide esterne”.

Durante i primi sei mesi dell’esercizio finanziario Emirates ha ricevuto 13 aeromobili wide-body, 8 A380 e 5 Boeing 777. Ha ritirato 4 aerei più vecchi, con un conseguente incremento netto di nove nuovi aeromobili per la sua flotta, con 16 nuovi aeromobili che dovrebbero essere consegnati entro la fine dell’esercizio finanziario (31 Mar 2016). Emirates inoltre ha ampliato il proprio network globale con il lancio di servizi verso quattro nuove destinazioni: Bali, Multan, Orlando, e Mashhad. Al 30 settembre il network globale di Emirates misurava 147 destinazioni in 79 paesi. Bologna è entrata in linea il 3 novembre, Panama City sarà lanciata il 1 febbraio 2016.

Emirates opera la più grande flotta al mondo di Airbus A380 e Boeing 777. Riguardo Emirates Airline, nella prima metà dell’anno finanziario 2015-16 l’utile netto è pari a AED 3,1 miliardi (US $ 849 milioni), in crescita del 65% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Emirates ha trasportato 25,7 milioni di passeggeri tra il 1 aprile e il 30 settembre 2015, in crescita del 10% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il volume cargo è aumentato del 10%, raggiungendo 1,25 milioni di tonnellate, una prestazione solida che continua a invertire il trend del mercato.

(Ufficio Stampa Emirates)

Articolo scritto da JT8D il 6 Nov 2015 alle 11:05 am.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus