EMBRAER EFFETTUERA’ IL ROLL OUT DEL PRIMO AEREO DELLA FAMIGLIA E-JETS E2 IL 25 FEBBRAIO 2016

Embraer effettuerà il roll out del primo aereo della seconda generazione della famiglia E-Jets, E-Jets E2, il 25 febbraio 2016. La cerimonia avrà luogo presso la sede Embraer, a São José dos Campos, e il modello presentato sarà l’ E190-E2, con il primo volo previsto per la seconda metà del 2016 e l’entrata in servizio nel 2018. Gli altri due aerei della seconda generazione, l’E195-E2 e l’E175-E2, è previsto che entreranno in servizio nel 2019 e 2020, rispettivamente. “Sarà gratificante vedere il primo E190-E2 lasciare l’hangar verso i test che porteranno al volo inaugurale”, ha detto Paulo Cesar Silva, Presidente e CEO di Embraer Commercial Aviation. “La seconda generazione di E-Jets consentirà agli operatori attuali e futuri di incorporare nelle loro flotte aeromobili ancora più moderni, con una significativa riduzione dei costi operativi e un impareggiabile comfort per i passeggeri”.

Con un investimento di 1,7 miliardi di dollari, il programma E-Jets E2 è stato lanciato nel giugno 2013. Da allora, gli E2 hanno raggiunto un backlog di 267 ordini fermi, in aggiunta alle 373 opzioni e diritti di acquisto, con compagnie aeree e società di leasing tra i suoi clienti. Attualmente la famiglia E-Jets opera con circa 70 clienti in 50 paesi.

Il programma E2 ribadisce l’impegno di Embraer nell’ investire continuamente per mantenere la sua posizione di leadership nel segmento degli aerei 70-130 posti. Il velivolo avrà propulsori Pratt & Whitney PurePower Geared Turbofan (PW1700G per l’E175-E2, PW1900G per l’E190-E2 e E195-E2). I nuovi motori, combinati con nuove ali, full fly-by-wire flight controls e miglioramenti su altri sistemi, consentiranno agli E2 una significativa riduzione del consumo di carburante, dei costi di manutenzione, delle emissioni e della rumorosità.

(Ufficio Stampa Embraer)

Articolo scritto da JT8D il 5 Gen 2016 alle 2:40 pm.
Categorie: Industria - Tags: , , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus