BOEING: RISULTATI DEL QUARTO TRIMESTRE 2015 E PREVISIONI PER IL 2016

Boeing ha riportato un fatturato per il quarto trimestre 2015 pari a $23,6 miliardi e un utile per azione core (non-GAAP) pari a $1,60. I risultati del quarto trimestre del 2015 riflettono gli addebiti netti pari a $569 milioni ($0,84 per azione) sul programma 747 come risultato di una lenta ripresa del mercato dei cargo, che è stata parzialmente bilanciata da una solida performance operativa dell’attività principale in tutta l’azienda. L’utile per azione GAAP è stato pari a $1,51. Il fatturato è aumentato del 6 percento nell’anno fiscale raggiungendo un record di $96,1 miliardi in conseguenza di consegne commerciali record. Gli utili per azione core (non-GAAP) sono stati pari a $7,72 per l’intero anno fiscale, riflettendo gli addebiti ($1,61 per azione) sul programma 747 (4Q) e KC-46 Tanker (2Q) parzialmente bilanciati da una solida performance operativa sull’attività principale per tutta l’azienda. Gli utili per azione GAAP sono stati pari a $7,44 per l’intero anno fiscale. La guidance del fatturato varia fra $93 e $95 miliardi, incluse consegne commerciali fra 740 e 745. Il cash flow operativo è atteso a circa $10 miliardi.

“Boeing, basandosi sulla solida performance operativa dell’attività core e sulla focalizzazione sul cliente, ha esteso la sua leadership nell’industria aerospaziale nel 2015 con consegne e fatturato record per aerei commerciali, solide vendite e margini notevoli delle attività di difesa e spazio. Abbiamo anche generato un cash flow significativo che ha dato linfa agli investimenti in innovazione e nel nostro personale, e ha fornito interessanti guadagni ai nostri azionisti”, ha dichiarato il Presidente e CEO di Boeing, Dennis Muilenburg. “Con strategie chiare e una forte posizione sui mercati, un portafoglio ordini ampio e diversificato del valore di circa $500 miliardi e multipli incrementi del tasso di produzione pianificati già per questo decennio, siamo in una buona posizione per ottenere crescita redditizia e un maggiore cash flow, transitando verso il nostro secondo secolo di attività”.

“Le nostre priorità per il 2016 e oltre consistono nel continuare a costruire sui punti di forza già esistenti per poter implementare gli attuali piani e impegni, per andare anche oltre essi, per accelerare il progresso di iniziative di crescita imprenditoriale e di produttività, investendo nel nostro team e creando più valore ed opportunità per i nostri clienti, azionisti e impiegati”, ha aggiunto Muilenburg. Il cash flow operativo per il trimestre è stato pari a $3,1 miliardi, in conseguenza ai tassi di produzione di velivoli commerciali, una solida performance operativa sull’attività principale e la tempistica di ricezioni e spese nel periodo precedente.

Il fatturato della divisione Commercial Airplanes è diminuito lievemente nel quarto trimestre a $16,1 miliardi per volume di consegne inferiore. Il margine operativo del quarto trimestre è stato pari al 3,5 percento, riflettendo gli addebiti precedenti le imposte pari a $885 milioni sul programma 747 e un maggiore R&D parzialmente bilanciati da una performance solida sui programmi di produzione. Durante il trimestre, Commercial Airplanes si è assicurata ordini per 203 737 MAX. Il programma 737 ha ottenuto circa 3.100 ordini per il 737 MAX dal suo lancio. Durante il trimestre, l’azienda ha anche completato il design dettagliato del 787-10 Dreamliner, la definizione dei sistemi finali del 777X e ha presentato il suo primo aereo 737 MAX. Commercial Airplanes ha ottenuto 321 ordini netti nel trimestre e 768 ordini netti nell’anno 2015. Il portafoglio ordini rimane solido con circa 5.800 aerei per un valore di $432 miliardi.

Il fatturato del quarto trimestre di Defense, Space & Security è stato pari a $7,8 miliardi con un margine operativo pari al 12,4%. Il fatturato del quarto trimestre di Boeing Military Aircraft (BMA) è aumentato a $3,2 miliardi, con margine operativo aumentato al 13,7 percento, riflettendo maggiori volumi e mix di consegne. Durante il trimestre, BMA ha ottenuto un contratto per 15 EA-18G Growlers e il Giappone ha selezionato il tanker KC-46 per soddisfare i suoi bisogni. Il fatturato del quarto trimestre di Network & Space Systems (N&SS) è stato pari a $2,0 miliardi, in conseguenza a minori volumi per i satelliti. Il margine operativo è stato pari a 8,3 percento, riflettendo una performance più bassa su un programma di sviluppo. Durante il trimestre, la NASA ha firmato con Boeing il suo secondo contratto per una missione spaziale umana come parte del contratto esistente Commercial Crew. Il fatturato del quarto trimestre di Global Services & Support (GS&S) è aumentato a $2,6 miliardi, in conseguenza della tempistica delle consegne di Airborne Surveillance, Command and Control. Il margine operativo era pari a 13,8 percento, riflettendo il mix di programmi. Durante il trimestre, GS&S ha consegnato l’ultimo velivolo AEW&C alla Turchia. Il portafoglio ordini di Defense, Space & Security è di $58 miliardi, 40 percento dei quali sono ordini da clienti internazionali.

La guidance finanziaria e di consegne dell’azienda per il 2016 riflette una performance solida continuativa di tutta l’azienda.

(Ufficio Stampa Boeing)

Articolo scritto da JT8D il 27 Gen 2016 alle 6:40 pm.
Categorie: Industria - Tags:


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus