IL NUOVO PNEUMATICO MICHELIN AIR X NZG EQUIPAGGIA IL BOEING 777-300ER

A partire da luglio 2016, Michelin sarà fornitore unico di pneumatici per i Boeing 777-300ER (Extended Range), aereo a lungo raggio che può trasportare 400 passeggeri su distanze fino a 7.370 miglia nautiche (13.650 km), 777-200LR (Long Range) e 777 Cargo. Lo pneumatico MICHELIN Air X NZG rappresenta la nuova generazione di pneumatici radiali a tecnologia brevettata Near Zero Growth (NZG), che reduce la deformazione strutturale. Gli pneumatici Michelin a tecnologia NZG sono stati sviluppati per offrire i più alti livelli di sicurezza, durare più a lungo, ridurre il costo totale di utilizzo. Il nuovo pneumatico MICHELIN Air X NZG offre tre vantaggi specifici: minor peso, per un maggior risparmio di carburante; significativo miglioramento della resistenza all’usura, con il 15% in più di atterraggi rispetto agli pneumatici radiali standard in nylon; elevata affidabilità, ottenuta in particolare aumentando la resistenza ai danni causati da corpi estranei, che si traduce nella diminuzione delle operazioni di manutenzione impreviste.

La certificazione di Michelin per i Boeing 777-3000ER si inserisce nel quadro di una strategia di partenariato sostenibile tra le due aziende mondiali. Nell’aprile 2015, Michelin è stata premiata da Boeing, che le ha assegnato il premio “Fornitore dell’anno”. Gli pneumatici Michelin a tecnologia radiale equipaggiano la maggior parte dei Boeing 737, 747, 787 e 777, come anche diversi aerei militari.

“Michelin è orgogliosa di annunciare che è stata scelta da Boeing per diventare suo partner ufficiale per la flotta 777-3000ER”, ha dichiarato Frank Moreau, Presidente del Settore Aeronautico di Michelin. Gli pneumatici MICHELIN Air X NZG saranno fabbricati nello stabilimento Michelin di Bourges, importante centro di produzione mondiale di pneumatici a tecnologia radiale destinati al settore aeronautico.

(Ufficio Stampa Michelin)

Articolo scritto da JT8D il 11 Feb 2016 alle 6:36 pm.
Categorie: Industria - Tags: , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus