FIRMATO IL CONTRATTO DI PROGRAMMA TRA ENAC E ADB, SOCIETA’ DI GESTIONE DELL’AEROPORTO GUGLIELMO MARCONI DI BOLOGNA

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile informa che il 19 febbraio 2016, è stato sottoscritto, mediante procedura con firma digitale, il Contratto di Programma con la AdB S.p.A., società di gestione dell’Aeroporto di Bologna. Il contratto, a suo tempo deliberato dal CdA dell’Ente, è stato firmato dal Direttore Generale Alessio Quaranta e dall’Amministratore Delegato e Direttore Generale dell’Aeroporto di Bologna, Nazareno Ventola. Si è in tal modo dato seguito a quanto previsto dall’art. 1, comma 11 del decreto legge n. 133/2014 convertito nella legge n. 164/2014, a testimonianza della necessità di avviare tempestivamente, mediante la stipula dei Contratti di Programma, la realizzazione degli investimenti negli scali aeroportuali di interesse nazionale.

Il contratto prevede investimenti complessivi nell’arco del quadriennio 2016 - 2019 pari a circa 112,4 milioni di euro. Tra gli interventi previsti lato land side i principali riguarderanno i lavori sul terminal esistente, il nuovo molo partenze e i pontili di imbarco, mentre lato air side, gli interventi più significativi interesseranno l’edificio cargo, l’ampliamento del piazzale aeromobili e la riqualifica del piazzale aeroclub, la piazzola aeromobili e quella de-icing e, infine, la nuova base elicotteristi dei vigili del fuoco e della Polizia. Il documento, che disciplina i vari aspetti del rapporto tra lo Stato e la società che gestisce lo scalo, rappresenta, dunque, lo strumento di regolazione tariffaria per l’utilizzo delle infrastrutture aeroportuali e permette il riscontro da parte dell’ENAC dell’attuazione del piano di investimenti, del piano della qualità e della tutela ambientale che la società di gestione si impegna a realizzare durante il periodo contrattuale.

(Ufficio Stampa ENAC)

Articolo scritto da JT8D il 22 Feb 2016 alle 6:04 pm.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni, Enti e Istituzioni - Tags: , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus