INVITO STAR ALLIANCE A CONDIVIDERE LA PROPRIA ESPERIENZA NELLE LOUNGE CON BRAND DELL’ALLEANZA

Star AllianceStar Alliance invita tutti i passeggeri ospiti delle proprie 5 lounge nel mese di marzo a fotografare e condividere commenti e suggerimenti sui social media con gli altri viaggiatori, utilizzando l’hashtag #irecommend. Sono 5 le lounge brandizzate Star Alliance dislocate nelle varie parti del mondo: all’aeroporto Ezeiza di Buenos Aires, presso il Tom Bradley Intenational Terminal di Los Angeles, a Nagoya, presso il Terminal 1 dell’aeroporto Charles de Gaulle di Parigi e all’aeroporto Guarulhos a San Paolo in Brasile. Ciascuna lounge sarà dotata di speciali sottobicchieri su cui i clienti potranno scrivere i propri consigli, per poi scattare una foto e condividerla sui social network. Le migliori foto e commenti saranno pubblicati su www.staralliance.com e postati sui canali social di Star Alliance. Tramite questa campagna, Star Alliance lancia una speciale “sfida” ai propri frequent flyer: chi sarà il primo a collezionare tutti e 5 i sottobicchieri e a postare i commenti da ciascuna delle cinque lounge prima del 31 marzo?

Le cinque lounge Star Alliance sono state progettate in modo unico, delle vere e proprie destinazioni nella destinazioni, nelle quali il design e la selezione di cibi e bevande riflettono lo stile e il gusto locali. Dall’inizio dell’anno, ogni lounge offre cocktail d’autore, alcolici e analcolici, sulla base dei gusti tipici del luogo, che si completano perfettamente con i sottobicchieri.

Chi ama i sapori dolci può provare il “Dulce Vida” (Rum Daiquiri con Dulce de Leche), l’”Hesperidina Orange” (Bitter al gusto d’arancia) o un “Vanilla Smoothie” (yogurt, kiwi e banana), tutti quanti serviti nella lounge di Buenos Aires. Per un drink con vista sulle colline di Hollywood, perché non sorseggiare un “L.A. Passion” (frutto della passione, vodka agli agrumi con un ingrediente segreto) o un “Sunshine State” (frutto della passione, agrumi, menta e miele) sulla terrazza della lounge di Los Angeles premiata agli SkyTrax. Oppure perché non ammirare la vista sull’oceano dalla lounge di Nagoya mentre si degusta un tè dall’aroma “Matcha-Oolong”, con o senza alcol utilizzando uno speciale liquore Suntory Match. La lounge di Parigi, invece, offre un “Paris Sky” (arancia, melograno e vodka) o un Virgin Paris Sunset. Se ami i drink dall’anima tropicale, prova una “Ginger Caipirinha” (cachaça, lime, limone e zenzero) o un “Amazon Soul” (guaranà, lime e zenzero), mixati dal tuo personale bar tender, prima di partire da San Paolo.

A livello globale, all’interno del propria rete di collegamenti che comprende oltre 1.330 destinazioni, Star Alliance dà la possibilità ai passeggeri che ne hanno diritto di accedere a oltre 1.000 lounge, il più grande network offerto rispetto a qualsiasi altra alleanza o programma, fra cui le lounge di proprietà delle singole compagnie aeree membre dell’alleanza e servizi di parti terze (offerti, per esempio, da società di assistenza a terra o da gestori aeroportuali) come pure le sale d’attesa brandizzate Star Alliance.

Queste ultime si trovano negli aeroporti serviti da un ampio numero di vettori membri, dove questi si sono uniti per fornire il miglior prodotto possibile, con lounge realizzate ad hoc per quelle particolari località.

L’accesso alle sale d’attesa è un vantaggio molto apprezzato dai clienti Star Alliance. Ne hanno diritto i passeggeri che viaggiano in First o Business Class con i vettori membri dell’Alleanza, come pure i titolari di carta Star Alliance Gold. Ai passeggeri che viaggiano in First Class o con status Star Alliance Gold è concesso l’accesso anche per un ospite.

Per cercare le lounge e conoscere la policy di accesso: http://www.staralliance.com/en/lounges

(Ufficio stampa Star Alliance)

Articolo scritto da mcgyver79 il 3 Mar 2016 alle 11:23 am.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni, Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus