SAS COMUNICA I RISULTATI FINANZIARI DEL TRIMESTRE NOVEMBRE 2015 - GENNAIO 2016

SAS ha presentato i risultati finanziari del trimestre novembre 2015 - gennaio 2016. Utile ante imposte: -309 MSEK (-836). Risultato prima delle imposte e elementi non ricorrenti: -404 MSEK (-829). Ricavi: 8.275 MSEK (8.371). EBIT margin: -2,2% (-7,8%). Utile netto del periodo: -246 MSEK (-640). “Il primo trimestre è quello stagionalmente più debole dell’anno fiscale e, quest’anno, l’utile ante imposte è pari -309 MSEK. Tuttavia, questo rappresenta un miglioramento anno su anno di 527 MSEK. Il miglioramento è stato guidato dal nostro successo commerciale, dai costi inferiori del jet-fuel e dagli effetti delle misure di costo. La nostra strategia è quella di rafforzare la nostra offerta per i frequent travelers della Scandinavia e di essere una compagnia aerea che premia i suoi clienti per la loro fedeltà. La competizione si è intensificata nel 2016, di conseguenza stiamo lavorando intensamente per adattarci alle condizioni di mercato e migliorare l’efficienza. L’outsourcing dei ground handling services nelle Line Station in Norvegia è un elemento chiave per aumentare la nostra flessibilità dei costi ed è stato completato secondo i piani. Guardando avanti alla primavera, non vediamo l’ora di offrire nuove rotte per Los Angeles e Boston e accogliere i nostri viaggiatori a bordo dei nostri aeromobili a lungo raggio aggiornati con un prodotto che, secondo i nostri clienti, è il migiore in Europa”, ha detto Rickard Gustafson, SAS President and CEO. L’outlook per l’anno fiscale 2015/1026 rimane invariato.

Nel mese di febbraio 2016 il traffico di SAS in RPK è incrementato dell’11,5%, con la capacità in ASK in crescita del 17,8%. Il load factor è in calo di 3,6 punti percentuali e si è attestato al 63,1%. La compagnia ha trasportato due milioni di scheduled passengers a febbraio 2016, +7,4%. In risposta alla crescente domanda, SAS sta aumentando la sua capacità intercontinentale di circa il 25% durante l’anno fiscale 2015/2016, attraverso nuove rotte e aumenti di frequenza già annunciati. Inoltre, fino ad aprile 2016, aerei più grandi sostituiranno i Boeing 717 in phase-out, principalmente in Svezia. Il traffico intercontinentale di SAS è aumentato del 18,1% e la capacità è aumentata del 32,7%. La crescita è stata trainata dalla nuova rotta tra Stoccolma e Hong Kong e da più frequenze sulle rotte esistenti. La capacità aggiuntiva e i nuovi interni cabina di SAS sono stati ben accolti dai clienti che volano in SAS Business Class, dove il traffico è aumentato del 34,6%.

L’Annual General Shareholders Meeting di SAS, svolto martedì 8 marzo 2016, ha approvato la mozione avanzata dal Comitato Nomine per quanto riguarda la ri-elezione di Fritz H. Schur, Monica Caneman, Carsten Dilling, Lars-Johan Jarnheimer, Dag Mejdell, Sanna Suvanto-Harsaae e Jacob Wallenberg. L’Assemblea ha eletto anche Berit Svendsen come nuovo membro del Consiglio. Fritz H. Schur è stato rieletto come Chairman of the Board of Directors.

(Ufficio Stampa Scandinavian Airlines)

Articolo scritto da JT8D il 8 Mar 2016 alle 6:52 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus