LUFTHANSA ESPANDE LA DIGITALIZZAZIONE DEL TRASPORTO AEREO E MIGLIORA LA SUA STRATEGIA DI DISTRIBUZIONE

Le compagnie aeree del Gruppo Lufthansa (Lufthansa, SWISS, Austrian Airlines, Brussels Airlines) hanno esteso le loro direct connections, posizionando con successo la loro strategia di distribuzione nel mercato. “Il fattore più significativo della nostra strategia è una presentazione progressiva dei nostri prodotti di alta qualità nei canali di distribuzione B2B, che ora includono molte più informazioni”, ha dichiarato Jens Bischof, Executive Vice President Sales and Chief Commercial Officer Hub Frankfurt, oggi all’ITB di Berlino. “Attraverso la nostra iniziativa abbiamo raggiunto più progressi con i nostri B2B direct connections negli ultimi sei mesi che negli ultimi cinque anni”. Molti partner di distribuzione B2B stanno già utilizzando le interfacce di prenotazione diretta (Direct Connect) del Gruppo Lufthansa per la vendita dei biglietti come alternativa ai canali di prenotazione esistenti, tra cui AERTiCKET, FTI-Ticketshop (filiale del Gruppo FTI), Lufthansa City Center, che è attualmente in fase di test con il direct connect. Anche TUI ha confermato i suoi piani per il canale di distribuzione alternativo Direct Connect e si sta preparando per l’acquisizione dei voli con Lufthansa tramite canale diretto.

Il Gruppo Lufthansa è anche in trattative con molte grandi aziende, agenzie di viaggio e tour operator, Thomas Cook ad esempio.

La partnership B2C iniziata nel novembre dello scorso anno con Google Flight negli Stati Uniti ha avuto molto successo, motivo per cui il progetto pilota è stato ampliato (dal 7 marzo) per includere Francia, Svezia, Norvegia, Danimarca, Polonia e Canada.

Giusto in tempo per l’ITB di Berlino, è stato lanciato un progetto pilota con un collegamento diretto a un grande tour operator tedesco, sulla base dei nuovi standard IATA ‘‘New Distribution Capability’ (NDC). “Abbiamo così creato le basi essenziali per nostra strategia di distribuzione attraverso la nostra cooperazione con i fornitori di tecnologia, attraverso i collegamenti diretti con importanti partner B2B e con i nuovi dati standard NDC”, ha concluso Bischof.

Lufthansa sta guidando la digitalizzazione nel trasporto aereo. Il suo scopo è quello di supportare i clienti e rendere il loro viaggio più piacevole con l’app Lufthansa. Per fare questo, Lufthansa testerà a Monaco di Baviera i cosiddetti servizi basati sulla localizzazione. Se il cliente ha attivato i servizi basati sulla localizzazione sul proprio smartphone, Lufthansa, tramite l’app, può fornire esattamente offerte e servizi relativi alla loro posizione attuale, che renderanno il soggiorno più confortevole.

Nella fase di test, i clienti a Monaco di Baviera ricevono un’offerta per l’ingresso nella Business Lounge per 25 euro. Questo messaggio push personalizzato viene inviato al passeggero situato nelle vicinanze di una lounge, se ancora non ha accesso automatico attraverso lo stato cliente o la classe di prenotazione. Questo funziona tramite i cosiddetti “iBeacons”, installati presso i punti rilevanti del terminale. Un’estensione dei servizi basati sulla localizzazione in altri aeroporti è previsto nei prossimi mesi.

Un altro vantaggio è l’offerta personalizzata per il cliente Lufthansa Economy Class, che sarà in grado di acquistare un upgrade in Business Class. Questo è già stato implementato in voli a corto e medio raggio, ed è attualmente in fase di sperimentazione su cinque voli a lungo raggio: da Monaco a Los Angeles e Seul, da Francoforte a Delhi, Shanghai e Toronto.

L’ulteriore sviluppo della ricevuta bagaglio elettronica nella app Lufthansa è un altro esempio di come Lufthansa sta procedendo nella digitalizzazione.

Il programma SMILE - Surpass My Individual Lufthansa Experience - partecipa a questo sviluppo. Esso garantisce che l’offerta è presentata solo a quei clienti che potrebbero essere interessati ad essa. “Con SMILE vogliamo conoscere meglio le esigenze dei nostri clienti e offrire loro prodotti personalizzati e servizi secondo le loro preferenze, lungo tutta la catena di viaggio”, dice il direttore del programma, Marco Casey. “In questo modo, noi non solo serviamo le mutevoli esigenze dei clienti, ma creiamo un valore aggiunto sostenibile per loro”.

(Ufficio Stampa Deutsche Lufthansa AG)

Articolo scritto da JT8D il 10 Mar 2016 alle 7:28 pm.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni, Compagnie Aeree / Alleanze - Tags:


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus