NESMA AIRLINES DIVENTA NUOVO OPERATORE ATR

Nesma Airlines ha preso oggi in consegna i suoi primi due ATR 72-600. Con questi aerei opererà in Arabia Saudita, dove la compagnia aerea sta sviluppando la connettività regionale con il sostegno del governo nazionale. I due velivoli consegnati oggi presso ATR in Francia sono in leasing da Dubai Aerospace Entreprise (DAE) Ltd. In occasione della consegna, Nesma Airlines e ATR hanno anche firmato un Global Maintenance Agreement (GMA) della durata di 8 anni. In base a tale GMA, ATR fornirà a Nesma Airlines un supporto tecnico completo per i loro velivoli ATR 72-600. Faisal Al Turki, Amministratore Delegato di Nesma Airlines, ha dichiarato: “Siamo onorati di ricevere i nostri primi velivoli regionali e iniziare a sviluppare la connettività a corto raggio in Arabia Saudita con questi aerei versatili ed efficienti. Gli ATR 72-600 hanno dimostrato la loro robustezza e idoneità per tutti i tipi di operazioni regionali nel mondo e sono diventati un punto di riferimento in termini di comfort e di tecnologie all’avanguardia”.

Firoz Tarapore, Amministratore Delegato di DAE, ha sottolineato “la forte attrattiva dei nuovi ATR 72-600 per le imprese di leasing. Questo è di gran lunga il velivolo regionale preferito nel mercato. Ci fornisce opportunità commerciali eccezionali che permettono di ampliare il nostro portafoglio clienti e di diversificare in modo ottimale il nostro business, con l’aereo regionale più moderno ed economicamente efficiente”.

Patrick de Castelbajac, Amministratore Delegato di ATR, ha dichiarato: “Siamo lieti di dare il benvenuto ad un operatore che ha ambiziosi piani per espandere la connettività aerea regionale in tutta l’Arabia Saudita. Come si è visto negli ultimi mesi, crediamo fortemente nel potenziale del nostro nuovo e tecnologicamente aggiornato ATR -600 per lo sviluppo dei network a corto raggio in Medio Oriente”.

(Ufficio Stampa ATR)

Articolo scritto da JT8D il 1 Apr 2016 alle 5:31 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze, Industria - Tags: , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus