RIAPRE PARZIALMENTE L’AEROPORTO DI BRUXELLES

L’aeroporto di Bruxelles riapre parzialmente a partire da oggi, 3 aprile. “Sono estremamente grato a tutto il personale dell’aeroporto, polizia federale e governo federale per i loro sforzi e l’impegno. Questi voli sono il primo segno di speranza di un aeroporto che è in piedi subito dopo un attacco vile. Essere in grado di iniziare solo 12 giorni dopo i devastanti attacchi è un segno della forza collettiva dell’aeroporto di Bruxelles”, ha detto Arnaud Feist, CEO di Brussels Airport Company. Domenica 3 aprile, per la prima volta dopo gli attentati, partiranno 3 voli passeggeri simbolici. Nei giorni seguenti il numero verrà gradualmente aumentato e più voli passeggeri atterreranno all’aeroporto di Bruxelles. I passeggeri in partenza saranno ricevuti in costruzioni temporanee per il check-in. Il percorso conduce poi alla screening platform nel Connector Building, da dove poi si proseguirà normalmente. I passeggeri in arrivo seguiranno il solito percorso e potranno ritirare i loro bagagli nella zona di recupero e uscire nella sala arrivi. Questa è stata solo leggermente danneggiata dagli attacchi ed è stata ripristinata.

“Ho sentito decine di storie, dai vigili del fuoco, dai team operativi, dal personale amministrativo e anche dalla polizia aeroportuale, riguardo quello che hanno attraversato e visto”, dice Feist. “Queste persone sono arrivate molto rapidamente sulla scena. Con il rischio per la propria vita sono entrati per aiutare gli altri. Non posso che chiamare questo eroismo e ho il più profondo rispetto per queste azioni. Nei giorni seguenti ho visto anche molto coraggio e orgoglio per l’aeroporto di Bruxelles. Questo mi rende molto fiducioso per il futuro del nostro aeroporto e mi convince che emergeremo più forti che mai da questa crisi”.

L’aeroporto riprenderà le operazioni con 3 voli simbolici Domenica 3 aprile. Questi voli sono operati da Brussels Airlines verso Faro, Torino e Atene. Nei giorni successivi il numero di voli sarà gradualmente aumentato fino alla capacità massima delle strutture temporanee, cioè circa 800 passeggeri in partenza all’ora, il 20% della normale capacità dell’aeroporto. Altre linee aeree, oltre Brussels Airlines, riprenderanno le loro attività dall’aeroporto di Bruxelles nei giorni a venire. Il coordinatore finale sta attualmente lavorando sullo schedule per i prossimi giorni in consultazione con le compagnie aeree. I passeggeri che hanno domande sui loro voli possono contattare la propria compagnia aerea. Saranno attive le informazioni sui voli sul sito dell’aeroporto di Bruxelles, www.brusselsairport.be.

In considerazione della limitata capacità, non tutte le compagnie aeree saranno in grado di riprendere tutti i loro voli all’aeroporto di Bruxelles. “Sono ben consapevole che non tutte le compagnie aeree possono o vogliono tornare all’aeroporto di Bruxelles. Personalmente prometto che l’aeroporto di Bruxelles farà tutto quanto in suo potere per aumentare il più rapidamente possibile la capacità e far crescere rapidamente le attività economiche del nostro aeroporto”, ha proseguito Arnaud Feist, CEO di Brussels Airport Company.

L’aeroporto di Bruxelles ha iniziato i lavori di demolizione per rimuovere tutti gli elementi danneggiati nella sala partenze. Nelle prossime settimane Brussels Airport Company lavorerà su un piano strategico per la ricostruzione della sala. Questo avverrà in due fasi, per cui nella prima fase si punterà sul ripristino della funzionalità dei vari banchi check-in nella sala partenze, mentre nella seconda fase il lavoro si concentrerà su una riapertura completa della sala partenze. Il timing non è ancora stabilito con certezza, l’obiettivo è avere una capacità massima disponibile prima dell’inizio delle vacanze estive, a fine giugno, inizio luglio.

L’aeroporto al momento è raggiungibile solo in auto o in taxi. Nei prossimi giorni verrà esaminata la possibilità di riavviare altri mezzi di trasporto, come autobus e treno. All’ingresso dell’area aeroportuale e all’ingresso alla zona check-in ci saranno ulteriori misure di sicurezza. L’aeroporto di Bruxelles raccomanda ai passeggeri di arrivare almeno 3 ore prima della partenza prevista per il loro volo, con i documenti di identità e i documenti di viaggio a portata di mano in auto e presso l’area check-in temporanea.

La discesa dei passeggeri è possibile solo davanti al parcheggio P2. Tutti gli altri parcheggi sono chiusi per il momento, compresi i parcheggi Brucargo. Non è possibile accompagnare i passeggeri alla zona check-in. Al parcheggio, solo alle persone con un biglietto aereo sarà consentito l’accesso fino all’area check-in temporanea. La ripresa dei passeggeri è possibile solo davanti al parcheggio P2. E’ stata creata una zona pick-up in cui i conducenti possono aspettare le persone. In P2, i primi 10 minuti sono gratuiti. Se si rimane entro tale limite, non è necessario convalidare il biglietto presso le biglietterie.

Per tutte le informazioni visitare i siti  http://www.brusselsairport2203.be/en/ - http://www.brusselsairport.be/en/.

(Comunicato Stampa Brussels Airport Company)

Articolo scritto da JT8D il 3 Apr 2016 alle 9:58 am.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni, Compagnie Aeree / Alleanze, Cronaca - Tags: , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus