ENAC: APPROFONDIMENTO SUL NUOVO CODICE DEGLI APPALTI E GARE PER L’AFFIDAMENTO DELLE GESTIONI AEROPORTUALI

A seguito dell’entrata in vigore del nuovo Codice degli appalti, l’ENAC sta conducendo degli approfondimenti finalizzati alla valutazione delle novità introdotte in relazione alla predisposizione degli atti relativi alle gare per l’affidamento delle gestioni aeroportuali. Dal 19 aprile 2016, infatti, è entrato in vigore il decreto legislativo n. 50 del 2016 attuativo delle Direttive 2014/23/UE e 2014/24/UE che ha contestualmente abrogato, senza alcuna vacatio legis, il d.lgs. n.163/2006, diventando il nuovo Codice dei contratti pubblici e precludendo l’automatica “sovrapposizione” delle nuove disposizioni e dei nuovi principi al precedente. La presenza di tale nuovo regime normativo ha posto l’ENAC nella condizione di dover sospendere l’avvio di nuove procedure di gara sia per l’affidamento delle concessioni aeroportuali di gestione totale, sia per l’affidamento degli aeroporti demaniali di sola aviazione generale. Ciò si è reso necessario al fine di verificare l’impatto dell’attuale quadro regolatorio sui bandi di gara e sui relativi disciplinari utilizzati sino ad ora dall’ENAC e di rielaborarne, di conseguenza, i contenuti in armonia al nuovo assetto normativo. Poiché il rinnovato contesto giuridico normativo in cui l’Ente si trova ad operare non è stato ancora compiutamente approfondito, pur sensibili all’esigenza di agire con urgenza e in breve tempo, le procedure di gara per l’affidamento delle gestioni degli scali di Reggio Calabria e di Crotone saranno avviate non appena l’ENAC avrà utilmente concluso le verifiche e le valutazioni necessarie alla predisposizione di atti di gara congrui al rinnovato quadro regolatorio.

(Ufficio Stampa ENAC)

Articolo scritto da JT8D il 18 Mag 2016 alle 6:06 pm.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni, Enti e Istituzioni - Tags:


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus