AEROPORTI DI PUGLIA: NOVITA’ NEI COLLEGAMENTI E CONFERME PER IL TRAFFICO PASSEGGERI

E’ già a pieno regime la stagione estiva per gli aeroporti di Bari e Brindisi, che anche quest’anno si caratterizza per interessanti novità, specie sul fronte dei collegamenti internazionali. Su Bari sono già iniziati i collegamenti di Austrian Airlines su Vienna, di Volotea su Olbia e Zante e quelli su Varsavia di Wizzair, vettore che peraltro ha già messo in vendita il volo per Vilnius il cui inizio è fissato per fine ottobre. Pochi giorni fa, inoltre, è stato presentato ufficialmente il volo di Aegean Airlines su Atene, il cui avvio è fissato per la fine di questo mese. Sull’aeroporto del Salento di Brindisi, invece, sono già operativi il collegamento di Volotea su Venezia e sulla nuova destinazione Genova, quelli di Ryanair su Manchester, novità assoluta per lo scalo brindisino, di Eurowings su Colonia e di FlyCar che sino a fine ottobre vola per due volte a settimana su Stoccarda. Per finire AirDolomiti che oltre a riprendere la doppia frequenza settimanale su Verona, nel mese di agosto opererà per quattro giorni a settimana su Monaco di Baviera.

Si tratta perciò di un quadro segnato da un forte irrobustimento commerciale che interessa sia il fronte delle compagnie, il cui numero e la cui importanza cresce sempre più, sia l’incremento delle frequenze e, soprattutto, quello dei nuovi collegamenti verso aree e mercati di particolare rilevanza per la regione. Tutto ciò rappresenta un forte impegno per Aeroporti di Puglia la cui costante quotidiana attività è finalizzata a creare nuove opportunità di crescita e di sviluppo per i pugliesi, che possono disporre di una rete sempre più capillare di collegamenti, e per il sistema economico che dalla maggiore disponibilità di voli trae indubbi vantaggi, soprattutto nel settore leisure.

Ciò emerge anche dalla lettura dei dati di traffico del mese di maggio che per Bari e Brindisi fanno registrare 37.753 passeggeri in più rispetto allo scorso anno, con un incremento del 6,7% rispetto allo stesso mese del 2015. Il totale del mese su Bari e Brindisi è stato infatti di 602.904 passeggeri: di questi 418.284 sono stati quelli relativi alla linea nazionale (+7,8%) e 173.908 (+8,4%) quelli relativi alla linea internazionale. E’ importante sottolineare poi come a fronte dell’ottima tenuta della linea internazionale, nello scorso mese vi sia stata una buona crescita della linea nazionale che in passato, invece, si era attestata su percentuali di crescita leggermente inferiori.

Passando poi all’esame dei dati per singolo scalo, l’aeroporto del Salento di Brindisi, con 43.700 passeggeri/mese, fa registrare un incremento del 13,4% della linea internazionale, mentre su Bari spicca il +10,5% dei passeggeri di linea nazionale, passati dai 228.673 di maggio 2015 ai 252.818 di maggio di quest’anno.

Complessivamente nei primi cinque mesi dell’anno il totale passeggeri in arrivo e partenza sugli aeroporti di Bari e Brindisi è stato di 2.414.319 unità, pari al +5,5% rispetto al dato dello stesso periodo 2015. Nella successiva classificazione dei dati si segnala l’incremento del 12,7% della linea internazionale (614.372 i passeggeri dei primi cinque mesi del 2016 a fronte dei 545.194 del 2015), mentre la linea nazionale, sempre nello stesso periodo, cresce del 4,1%. In forza di ciò il totale dei soli passeggeri di linea (arrivi e partenze) su Bari e Brindisi si apprezza rispetto allo stesso periodo 2015 del +6,2%.

(Ufficio Stampa Aeroporti di Puglia)

Articolo scritto da JT8D il 6 Giu 2016 alle 11:33 am.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni, Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus