LOMBARDIA AEROSPACE CLUSTER: ANGELO VALLERANI E’ IL NUOVO PRESIDENTE

Il Consiglio Direttivo del Lombardia Aerospace Cluster, uscito rinnovato dall’ultima Assemblea, ha eletto, nella riunione di insediamento, il nuovo Presidente per il triennio 2016-2018. Si tratta di Angelo Vallerani, che succede a Carmelo Cosentino, arrivato a termine mandato. Vallerani è responsabile del Business Development di CGS - Compagnia Generale per lo Spazio, azienda di Milano operante nel comparto dei Sistemi Spaziali, in particolare dei satelliti e dei payloads scientifici appartenente al Gruppo OHB, di cui l’Ing. Vallerani è componente dell’Executive Committee Board. Angelo Vallerani si è laureato in Ingegneria Elettronica al Politecnico di Torino. Dopo gli studi ha lavorato per anni nella società di Palo Alto (California), specializzata nella realizzazione di satelliti e velivoli spaziali: la Space Systems Loral, per la quale si è occupato dello sviluppo del progetto Globalstar Satellite Constellation. Da qui il passaggio poi in CGS di cui è anche stato responsabile per le “nuove iniziative”.

“Sento la responsabilità del ruolo che mi è stato affidato - commenta il neo-Presidente del Lombardia Aerospace Cluster -. Una responsabilità che è proporzionale all’importanza di un Cluster, quello lombardo dell’industria aerospaziale, che da solo realizza un terzo di tutto l’export nazionale del settore. Un risultato importante, ottenuto anche grazie alla collaborazione tra grandi imprese e PMI che sinora ha caratterizzato il sistema industriale di questo territorio. La sfida, in continuità con l’importantissima opera svolta dai miei predecessori, è far sì che anche in futuro questa integrazione tra piccole e grandi imprese possa non solo continuare ma anche accrescersi”.

La prima occasione per centrare questo obiettivo sarà tra pochi giorni. Dall’11 al 17 luglio si terrà, infatti, l’International Airshow di Farnborough, a Londra. È proprio qui, ad una delle più importanti rassegne fieristiche dell’aerospazio, che Angelo Vallerani farà il suo debutto come Presidente del Lombardia Aerospace Cluster.

A Farnborough saranno presenti 84 delle 100 più importanti aziende del comparto a livello mondiale. Non solo. I numeri parlano di 39 diversi Paesi che parteciperanno con più di 1.500 espositori. Tra queste anche le 14 piccole e medie imprese lombarde che potranno essere presenti all’Airshow di Farnborough grazie allo stand che verrà realizzato dal Lombardia Aerospace Cluster, con il contributo della Camera di Commercio di Varese: Aerea, AQM, ASE, Aviochem, Italiana Ponti Radio, Jointek, Logic Sistemi Avionici, Mecaer Aviation Group, Merletti Aerospace, MPG Instruments, Secondo Mona, Selt, Soliani EMC, Tecnologie Industriali & Aeronautiche.

Queste le realtà produttive che saranno fisicamente presenti a Londra. Ma lo stand, più in generale, rappresenterà anche nel suo complesso tutto il sistema produttivo lombardo dell’aerospazio che conta in totale 220 imprese per un totale di 15.800 addetti e un fatturato generato sul territorio di 4,6 miliardi di euro.

(Ufficio Stampa Lombardia Aerospace Cluster)

Articolo scritto da JT8D il 5 Lug 2016 alle 6:32 pm.
Categorie: Enti e Istituzioni, Industria - Tags: ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus