AGOSTO ECCELLENTE PER GLI AEROPORTI DI PUGLIA

La lettura del dato del mese di agosto relativo al traffico passeggeri sugli aeroporti di Bari e Brindisi conferma in maniera sempre più evidente l’ottimo andamento della stagione estiva, specie per quel che attiene ai collegamenti internazionali. Un dato, questo, che rispecchia fedelmente il trend registrato sin da inizio anno e che ha visto la componente internazionale apprezzarsi in maniera molto più significativa rispetto a quella nazionale che, comunque, ha fatto registrare incrementi altrettanto importanti. Da una ulteriore ripartizione dei flussi per Paese, emerge che la Germania su Bari e la Svizzera su Brindisi occupano - rispettivamente con il 26,6% e il 37,6% - il primo posto per numero di passeggeri. Al secondo posto, in entrambi i casi, il Regno Unito, seguito da Francia (su Bari) e Belgio (su Brindisi). Un risultato frutto della migliorata offerta di collegamenti, con una crescita costante sul piano quantitativo e qualitativo delle rotte internazionali e lo sbarco in Puglia di importanti vettori.

Gli aeroporti pugliesi archiviano un mese di agosto segnato da una forte impennata del traffico, che in alcune giornate ha raggiunto picchi senza precedenti, senza che ciò avesse ripercussione alcuna sul fronte della qualità dei servizi erogati.

Nello scorso mese di agosto il totale passeggeri registrato sul Karol Wojtyla di Bari è stato di 445.723 unità, con un incremento del 12% rispetto allo stesso mese dello scorso anno; di questi 202.277 sono stati i passeggeri di linea internazionale (+20,8% rispetto ai 167.408 del 2015) e 226.532 (+7,5%) quelli di linea nazionale. Complessivamente il traffico di linea di agosto 2016 si è attestato a 428.809 passeggeri, con un incremento del +13,43% rispetto al dato dello scorso anno che era stato di 378.053 passeggeri.

Altrettanto apprezzabile l’incremento registrato sull’Aeroporto del Salento di Brindisi dove nel mese appena trascorso il totale, tra arrivi e partenze, è stato di 259.159 passeggeri, pari al +9,8% rispetto ad agosto 2015. Di questi 175.804 sono stati i passeggeri di linea nazionale (+8,5% rispetto ai 161.962 dello scorso anno) e 74.527, in crescita del +10%, quelli di linea internazionale. A completare il quadro più che positivo va aggiunto il dato del traffico charter che nello scorso mese è cresciuto del 45,9% rispetto ad agosto dello scorso anno.

Il dato aggregato dei due aeroporti, sempre riferito al mese scorso, riporta 704.882 passeggeri (+11,1% rispetto alle 634.174 unità del precedente anno), con percentuali che si attestano al +17,7% per la linea internazionale e al +8% per la linea nazionale.

Nei primi otto mesi del 2016 il totale passeggeri sugli aeroporti di Bari e Brindisi è stato di 4.454.963 unità, +6,9% rispetto all’analogo periodo dello scorso anno. Di questi 1.318.076 sono stati i passeggeri che hanno utilizzato collegamenti di linea internazionale (+13,9%), cui vanno aggiunti i 3.048.738 passeggeri dei voli di linea nazionali (+4,6% rispetto ai 2.914.626 passeggeri dei primi otto mesi 2015).

Per quanto riguarda l’aeroporto di Bari, sempre tra arrivi e partenze, il totale passeggeri di linea è passato dai 2.570.139 del 2015 ai 2.809.931 al 31.8.2016, con un incremento del +9,3%. Più sensibile, anche in questo caso, l’incremento dei passeggeri di linea internazionale, in aumento del +15,1%.

Anche per l’aeroporto del Salento di Brindisi, per i primi otto mesi gli indicatori riportano un miglioramento rispetto al risultato dello scorso anno: se il traffico di linea cresce del +3,7% (1.556.883 passeggeri nel 2016 a fronte di 1.501.554 passeggeri del 2015), un grosso contributo viene dall’andamento della linea internazionale i cui passeggeri sono cresciuti del +13,9% passando da 1.157.067 dei primi otto mesi dello scorso anno a 1.318.076 del 2016.

(Ufficio Stampa Aeroporti di Puglia)

Articolo scritto da JT8D il 6 Set 2016 alle 5:18 pm.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni - Tags: , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus