LUFTHANSA ALZA LE STIME SULLA REDDITIVITA’ NELL’INTERO ANNO

Sulla base di dati preliminari, Deutsche Lufthansa AG ha generato un fatturato di EUR 23.9bn nei primi nove mesi del 2016 (stesso periodo dell’anno precedente: EUR 24.3bn). L’Adjusted EBIT è stato pari a EUR 1,677m (stesso periodo anno precedente: EUR 1,693m). Il business segment Passenger Airline Group ha raggiunto un Adjusted EBIT di EUR 1,406m (stesso periodo anno precdente: EUR 1,350m). I ricavi unitari a valuta costante sono diminuiti del 5,8 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (6,7 per cento nel terzo trimestre). I costi unitari, escludendo gli effetti del carburante e valutari, sono diminuiti del 2,1 per cento (2,1 per cento nel terzo trimestre). Rispetto alla guidance precedente, le misure di capacità avviate dopo il calo delle prenotazioni a lungo termine hanno avuto successo. Tuttavia, le incertezze politiche ed economiche continuano a gravare in modo significativo sulle prenotazioni a lungo termine, in particolare sulle rotte a lungo raggio verso l’Europa. La previsione delle prenotazioni a breve termine rimane quindi difficile e può portare a una significativa volatilità degli utili per il futuro. Sulla base delle esperienze raccolte, l’Executive Board di Lufthansa Group aumenta le sue previsioni per l’Adjusted EBIT sull’intero anno da ‘al di sotto dell’anno precedente’ a ‘circa al livello dell’anno precedente’. Deutsche Lufthansa AG pubblicherà i risultati dettagliati dei primi nove mesi del 2016 il 2 novembre 2016.

(Ufficio Stampa Deutsche Lufthansa AG)

Articolo scritto da JT8D il 19 Ott 2016 alle 8:32 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze - Tags: ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus