AIRBUS PASSA AL DIGITALE PER LA DISTRIBUZIONE DEI TECHNICAL DATA

Airbus sta conducendo il passaggio al digitale nel settore del trasporto aereo, sfruttando i benefici ad ampio raggio di questa transizione, che consente di migliorare il business e il supporto clienti, oltre che di ridurre l’impatto ambientale dell’azienda. Un settore che Airbus ha preso in considerazione è la distribuzione dei manuali tecnici per i clienti, con l’obiettivo di rendere questo processo “all-digital” entro l’inizio del 2017, eliminando la necessità dei CD e DVD che vengono inviati oggi. “La consegna online è il modo più veloce per garantire che importanti dati tecnici vengano messi a disposizione dei clienti, per sostenere le loro operazioni di manutenzione e di volo in modo efficiente e sicuro”, ha spiegato Mark Crompton, che gestisce il progetto per Airbus. “L’informazione è spesso on-line settimane prima che i clienti ricevano un CD o DVD, riducendo notevolmente il rischio di incontrare dei dati obsoleti”.

L’anno scorso l’azienda ha consegnato più di 250.000 CD per i clienti. Vedendo una significativa opportunità per rendere questo processo più efficiente ed ecologico, nonché con la volontà di fornire un migliore supporto ai clienti, l’azienda ha lavorato sulla digitalizzazione della distribuzione dei dati tecnici. Nel giugno di quest’anno Airbus ha lanciato un servizio di riconoscimento online conforme ai requisiti di legge, con pratiche di distribuzione dei dati in sicurezza. Ciò consente agli operatori di scaricare tutti i dati tecnici dal portale AirbusWorld senza un CD o un DVD di backup.

Crompton ha spiegato che si aspetta che i clienti potranno scaricare circa 50 terabyte di dati nel 2016 - più o meno equivalente a 4.000 film ad alta definizione. Inoltre, a seguito di un feedback, Airbus ha rafforzato la propria rete di distribuzione di contenuti per soddisfare le esigenze dei clienti. Lanciato nel 2014, il content delivery network comprende ora circa 60.000 server integrati che lavorano insieme per la fornitura on line di technical data services ai clienti.

“Con la digitalizzazione della distribuzione dei technical data si prevede di generare risparmi sui costi significativi per Airbus, che potranno essere utilizzati per ulteriori miglioramenti in tutta la nostra infrastruttura digitale”, ha detto Crompton. “E’ significativo anche l’impatto ambientale, con una riduzione delle emissioni di CO2 pari a 730 one-way flights tra Pechino e Parigi per un passeggero”.

(Ufficio Stampa Airbus)

Articolo scritto da JT8D il 21 Ott 2016 alle 3:28 pm.
Categorie: Industria - Tags:


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus